Sei qui: blog » Caro (possibile futuro) sindaco di Castegnero...

Caro (possibile futuro) sindaco di Castegnero...

A Castegnero, domenica 25 maggio, si voterà anche per le elezioni comunali. C'è un solo candidato, Luca Cavinato, ed una sola lista, la Progetta Castegnero; ma non è detto che vincano facile, perché se non si raggiunge il quorum del 50% dei votanti + 1, da martedì arriva il commissario prefettizio.

Per fare quindi un po' di propaganda, ieri sera, a Villaganzerla, si è tenuto un incontro tra i candidati della lista e la popolazione locale. Meno di un centinaio di persone in tutto, a occhio e croce, ma su una popolazione di un paio di migliaia non è male, dai...

Una lunga presentazione dei punti salienti del programma da parte del candidato sindaco, poi brevi presentazioni da parte dei candidati consiglieri (e speriamo che siano più loquaci durante i consigli comunali, perché c'era anche chi ha detto due parole due in croce), una lezioncina sulla TASI (sempre utile, ma magari non in questa occasione), e poi il question time finale.

Io ho ridotto ad un solo punto il mio intervento, parlando della necessità di impegnarsi sul tema Cultura (con la C maiuscola) da parte della nuova amministrazione, perché senza Cultura si può fare tutta l'aggregazione che si vuole ma poi, sotto sotto, rimane il vuoto; e qui, a Castegnero, negli ultimi anni c'è stato un susseguirsi di assessori ed incaricati al settore, che partivano bene ma poi, trovandosi a cercare di togliere la morchia dai cervelli fossilizzati e sazi di televisione, si perdevano, scoraggiati, per strada. Quando, invece, bisogna insistere, perché non si crea un giardino nel deserto in un giorno, o in un mese, o forse in un anno: lo slogan deve essere "non più Cultura, ma Cultura più a lungo!" (o anche qualcosa di più poetico, se volete).

E gli altri punti? Li riporto qui, sperando che poi il possibile futuro sindaco Luca Cavinato ne prenda buona nota.

Quindi, caro (possibile futuro) sindaco, ti scrivo...

  1. Chiedete più partecipazione alla comunità. Bene. Ma andate a stanarla, all'inizio, la comunità, perché non illudetevi che aumentino di colpo le presenze ai consigli comunali.
    Azione: almeno una volta all'anno, fate incontri pubblici con la comunità.
  2. Volete che la biblioteca comunale continui ad essere il referente per la promozione di attività culturali. Bene. Trovate il modo di aprirla, almeno ogni tanto, anche al sabato, così che ci possa andare anche chi non ha tempo durante i giorni lavorativi. E informatizzatela, ché ora la Telecom ha portato l'ADSL anche da noi e comprare un router wifi non indebiterebbe il Comune e permetterebbe a chi ci va di stare lì a studiare (e si possono sempre bloccare facebook e i siti porno, se volete).
    Azioni: valutare la possibilità di apertura straordinaria al sabato; attrezzare e configurare una rete wireless per gli utenti.
  3. Volete fornire più informazioni. Bene. Ma il blog (graficamente un guazzabuglio, e senza la possibilità di pubblicare proprie proposte) della lista non è il luogo ideale. Fate in modo che il sito web del Comune funzioni, e sia sempre aggiornato, e offra sempre maggiori servizi ai cittadini.
    Azione: ammodernare e tenere aggiornato il sito web del Comune.
  4. Volete creare nuove opportunità. Bene. Molti comuni organizzano, o comunque concedono uno spazio per, un mercato settimanale, non necessariamente di alimentari; anzi, quelli tipo "occasioni" o "mercatino delle pulci" sono quelli che attirano più gente, in molti casi, a costo praticamente zero per il Comune. Gli spazi ci sono, basta solo proporli e trovare qualcuno (o qualche associazione) che possa avviare la cosa...
    Azione: organizzare periodicamente un mercato dell'usato/seconda mano/antiquariato in una piazza del paese.
  5. Volete realizzare aree verdi a tema dislocate nel territorio. Bene. Ma, prima, sarebbe meglio curare quelle già esistenti: la mancanza di qualcuno che tagli l'erba trasforma spesso i parchi giochi in savane e luoghi di villeggiatura per le zanzare; inoltre, i frequentatori sono spesso troppo grandi (e motorizzati) per il tipo di attrezzature presenti (penso per esempio al parchetto in via Chiesa a Villaganzerla, dove sono poche le mamme che portano i loro bambini proprio a causa dei due problemi predetti).
    Azione: manutenere le aree verdi con più frequenza, e vigilare perché i parchi giochi restino a disposizione dei bambini più piccoli.
  6. Parlate di mobilità dolce, citando il "completamento del tratto di ciclabile di via Terminon". Male, perché sarebbe opportuno che vi informaste meglio: purtroppo l'amministrazione ancora in carica ha disatteso le richieste dei firmatari della petizione del 2007 (maggiori dettagli nel blog sulla pedociclabile), realizzando un percorso pedonale (lo testimoniano i cartelli e le sagome degli omini tracciati in terra) lungo una parte della via Terminon, e non fino a via Corte Longa come richiesto, tagliando di fatto fuori dal collegamento persone anche particolarmente bisognose di un percorso protetto. Quindi, niente completamento, e niente ciclabile. Forse, la nuova amministrazione potrebbe quantomeno ufficializzare la possibilità d'uso per le biciclette del percorso, se non proprio allungarlo fino a dove doveva essere nell'idea di coloro che l'avevano chiesto.
    Azioni: cambiare destinazione d'uso del percorso già esistente, permettendo ufficialmente il passaggio anche di biciclette; e verificare la fattibilità di prosecuzione del percorso fino a via Corte Longa.
  7. Restando in tema di via Terminon: l'attuale Sindaco aveva promesso di intervenire per impedire, dal momento dell'apertura del casello autostradale e collegamento diretto con la s.s. Riviera Berica, il passaggio di traffico pesante lungo via Terminon e centro di Villaganzerla. Ad ora, non è stato fatto niente, ed i camion continuano a passare, ignorando il passaggio pedonale e facendo tremare le case. Sarebbe utile che la nuova amministrazione si attivasse per compiere con la promessa fatta dall'amministrazione uscente.
    Azione: chiudere via Terminon al traffico pesante dei non residenti.
  8. E ancora in tema di ciclabili e mobilità dolce: un collegamento tra Villaganzerla e Ponte di Nanto c'è già, e si chiama via Ca' Silvestre. Che senso ha realizzare un altro percorso stradale, perlopiù lungo il tracciato di quella che si continua a propagandare come una possibile pista ciclabile? A chi servirebbe? Agli stessi camion di cui al punto 7?
    Azione: rivedere il progetto di costruzione della nuova strada, eventualmente sottoponendolo alla approvazione della popolazione.
  9. Volete implementare l'attuale servizio di videosorveglianza. Bene (purché ci siano anche i necessari cartelli di avviso alla popolazione). Ma siete sicuri che i cimiteri siano davvero "aree sensibili"?
    Azione: rivedere la definizione di aree sensibili, ed identificare quelle che davvero necessitano di videosorveglianza.

Finisco, caro (possibile futuro) sindaco, con alcuni appunti sulle cose che ho sentito ieri sera all'assemblea:

  • trovo assurdo che si possa pensare che "le attività di volontariato in appoggio alla scuola materna cesserebbero se la stessa diventasse statale": che razza di persone sarebbero quelle che fanno mancare il loro aiuto per una ragione simile? E come potrebbero definirsi ancora "volontari"?
    Lei ha ragione, la situazione va sanata, e messa in sicurezza in qualche modo; tanto più che la gestione promiscua dei fondi della scuola materna (e dei contributi alla stessa) ha creato più di un dubbio in passato, a quanto pare. Prima però di cominciare a costruire qualcosa di nuovo, pensate magari ad una permuta con la parrocchia, ottenendo l'edificio della scuola materna in cambio di qualcosa d'altro, se la parrocchia stessa mettesse in discussione la continuità del servizio.
  • Allo stesso modo, onestamente trovo assurdo che si debba costruire un palazzetto nuovo di zecca per non poter organizzare meglio la gestione di quello in cui l'assemblea si è svolta. La parrocchia non ha i soldi per mantenerlo? Si apra un tavolo di discussione per trovare una soluzione che permetta ad entrambi di risparmiare denaro (che viene dalle stesse tasche, a ben vedere). Oppure la parrocchia non vuole rinnovare il rapporto con il Comune? Bene, allora si valuti se continuare a fornire contributi alle varie attività della parrocchia, visto che quei soldi sarebbero allora meglio investiti altrove.
  • La sistemazione della vecchia stazione ferroviaria di Villaganzerla sarebbe un'ottima cosa, ma non credo sarebbe il luogo ideale per i vari gruppi associazionistici locali: li allontanerebbe purtroppo dal centro, vanificando tutti i suoi discorsi sull'importanza di punti di aggregazione centrali come la famosa piazza.
    Si potrebbe forse pensare ai locali del palazzetto, accentrando gli investimenti e prendendo due piccioni con una fava...

Ok, mi pare tutto (almeno, molto) per il momento. Auguri per domenica, e mi faccia sapere, eh?!


Commenti

Il giorno 21/05/2014, Luca Cavinato ha scritto:
Caro Daniele,
grazie per le osservazioni al programma. Sono molto interessanti e nel momento in cui questa lista sarà operativa, mi auguro lunedì sera, saranno motivo di attenta valutazione e per alcune di esse, in particolare sulle tematiche della viabilità e della cultura, velocemente cantierabili.
L'incontro, la discussione, l'approfondimento poi diranno quali iniziative iniziare a progettare sempre in grande sintonia e partecipazione con quanti vorranno darci una mano.
A disposizione e grazie per l'aiuto che potrai darci.
Il giorno 23/05/2014, Chiara ha scritto:
Come farsi subito notare dalla nuova amministrazione, caro fratello!
Che tu predichi bene e razzoli male, andando poi a portare i tuoi talenti all'estero per gran parte dell'anno :-)
Ma ben hai fatto a porre l'attenzione ai punti di cui sopra, che condivido nella quasi totalità.
Il giorno 23/05/2014, Daniele ha scritto:
Grazie a Luca Cavinato per la rapida risposta; spero che l'attenzione a queste mie proposte, come a quella dei molti altri presenti all'incontro con i candidati qualche sera fa, sia indice di un nuovo, rinnovato interesse da parte dell'Amministrazione Comunale di Castegnero verso i suoi amministrati.

@Chiara: sarebbe interessante sapere, cara sorella, quali sono i punti che non condividi, e per quali motivi, e se ce ne sono altri che invece vuoi portare all'attenzione dei futuri (speriamo - non per giudizio di merito, ma perché l'alternativa non è nell'interesse della comunità) amministratori...
Il giorno 26/05/2014, Daniele ha scritto:
Beh, mentre siam sempre lì che attendiamo, nel frattempo le elezioni si sono tenute, e Luca Cavinato è stato eletto (col 100% delle preferenze) da 1224 persone, che rappresentano il 61,14% degli aventi diritto al voto (2384) di Castegnero... non male, complimenti (anche se l'assenza di una qualsiasi lista avversaria ha sicuramente facilitato il raggiungimento della percentuale a tre cifre).
Buon lavoro, ora. E magari a risentirci (anche) su questo blog.

Lascia un tuo commento

Informazioni

inserita il 20/05/2014
visualizzata 1441 volte
commentata 4 volte
totale pagine: 503
totale visite: 610043

Cerca nel blog

Cerca tra i contenuti pubblicati nel blog:

Categorie

Cerca tra le categorie presenti nel blog:

Pagine più recenti

Pagine più lette

Pagine più commentate

Ultimi commenti

Tag del blog

accompagnatore turistico (47) aerei ed altri oggetti volanti (3) America Centrale (7) amicizia (11) anniversari ed altre ricorrenze (9) appunti di studio (27) astronomia ed astrofilia (3) bambini (11) bicicletta (2) biglietti aerei (3) blog e siti web (15) bucket list (2) calcio (2) campeggio in tenda (2) carta di credito (2) Castegnero (3) Città del Vaticano (2) comici (3) comicità in TV (2) compleanni ed altre ricorrenze (7) concorsi a premi (6) consigli (2) consigli per viaggiatori (10) corsi on line (6) cose buffe (13) CouchSurfing (2) Coursera (9) cultura (2) customer service (2) cybercrime (2) diritti dei consumatori (2) disastri aerei (2) dove dormire in viaggio (6) draghi (6) dubbi esistenziali (3) economia (2) Ecuador (2) elezioni (5) Elizabeth (4) esame per licenza di accompagnatore (35) esami (33) Europa (3) Facebook (2) fantascienza (13) fantasy (10) Federica Cuman (2) film (32) filosofia orientale (3) fotografia (2) fumetti (9) furti e altre malefatte simili (2) Game of Thrones (22) geografia (3) giustizia (3) governo (2) grammatica (2) guerre e conflitti (7) Guerre Stellari (3) House of Cards (2) Il Signore degli Anelli (2) immigrazione (2) impegno civile (2) informatica (2) internet (9) investigatore privato (2) istruzioni per l'uso (2) Italia (2) JLA (2) lavoro (51) legge e normativa (3) leggi e normativa (7) lettere (2) lingua Esperanto (3) lingua inglese (2) Lo Hobbit (2) mare (2) matrimoni che finiscono male (3) Medio Oriente (5) morale (4) musica (7) omofobia (2) Pablo Neruda (2) Papa (2) papà (6) parenti (10) paura (2) pecorElettriche.it (7) pista pedociclabile (2) poesie (4) politica (23) premio Wanderlust (4) Presidente della Repubblica (2) privacy (3) professionalità (2) programmatore (2) Quentin Tarantino (3) Rat-Man (3) razzismo (7) referendum (3) religione (7) riflessioni profonde (3) ristoranti (2) riviste (2) saggi (5) salute (7) San Valentino (2) scienza (6) serie TV (36) servizi postali (2) Sherlock Holmes (7) Sindaco (2) social network (3) sogni (2) spazio infinito (3) spettacoli televisivi (2) sport (2) Stati Uniti d'America (7) storia (2) storie ben scritte (3) storie d'amore (15) studi (2) Sud America (6) supereroi (6) tecnologia (3) telefono (2) terrorismo (3) Tolkien (3) tradimento (4) treni (2) Twitter (3) vacanze (2) viaggi (19) violenza (2) vita da Tour Leader (7) vita e morte (23) Wall-e (5)