Sei qui: blog » Spedire un fax senza fax si può... basta internet

Spedire un fax senza fax si può... basta internet

fax for freeVe lo ricordate ancora, il fax? Quella macchina che, spesso dotata di una cornetta telefonica, ingurgitava fogli e li spediva (sarebbe meglio dire: copiava) a migliaia di chilometri di distanza, sfruttando i collegamenti telefonici? E, ancor più spesso, di fogli ne sputava fuori.

Utile per gli uffici, ma a volte ne arrivava uno anche a casa (come a casa nostra, per esempio), e allora non era più finita, specie se il tuo numero finiva in qualche indirizzario più o meno pubblico, e cominciavano a mandarti a casa la pubblicità che non volevi, e tu lì a cercare di bloccarla perché se no ti finiva il rotolo di carta termica e dovevi andare a comprarne un altro e non è che costasse proprio poco.

Poi, venne il tempo di internet. E della posta elettronica. E degli allegati, e degli scanner che permettevano di convertire in formato digitale ogni pezzo di carta per poi spedirlo "via e-mail" a chi di dovere. Ed i fax, macchine spesso grandi e con tanti bottoni, e con la tendenza ad impolverarsi, cominciarono ad andare in disuso.

Ora, chiedetevi: quante persone conosco che ancora possiedono un fax? Io, per esempio, nessuna. Anzi no, una come ho scoperto oggi: Emanuele. Però lui è giustificato, ché sta in un ufficio. Ma, in generale, nessuna.

Quando quindi l’altro giorno la cortese persona che mi ha risposto dal reparto Radiologia dell’ospedale di Vicenza mi ha detto di spedirle l’impegnativa del mio medico via fax io ho pensato che scherzasse. "Signorina", le ho detto, "se mi da l’indirizzo vostro le invio un’e-mail con tutte le informazioni, e se vuole pure una scansione del foglio". "No, grazie, ché noi qui internet non si sa neppure cosa sia", ha risposto, ed io sapevo che doveva per forza mentire... "Signorina, io non ho un fax a casa", ho cercato di farle intendere, ma lei ha risposto che loro solo il fax avevano, e che avrei dovuto fare un salto al locale ufficio postale (ci avete mai provato? Auguri!) o in tabaccheria (ci avete mai provato? Portatevi tanti soldini!) e inviarglielo.

Non volendo rassegnarmi, ho frugato in internet, ed ho trovato alcuni servizi che, per una modica cifra, permettono di inviare fax tramite il proprio computer. Alcuni, per motivi promozionali, anche gratis, se prometti di non farlo troppo spesso. E così, cercando di capire quale era il migliore, ho provato con MyFax (http://www.myfax.com/free/), che ti permette di inviare gratis fino a due fax al giorno (a me ne serve uno all’anno, mi son detto, quindi si può fare): nella pagina in questione, si inseriscono i dati del destinatario (il numero di telefono, quanto meno, facendo bene attenzione che il prefisso per l’Italia sia +39 e non, come mi è capitato con il primo tentativo, +3, ché poi io ho scritto 9 e il sistema ha tirato fuori un +399 che chissà dove mi ha spedito il fax...), poi quelli del mittente, compreso un indirizzo e-mail (se ne avete, come me, uno che usate solo per le cose di questo tipo, giusto per non rischiare che il vostro indirizzo vero finisca in mille indirizzari commerciali usati da gente senza scrupoli, vi consiglio di usare proprio quello); infine, si carica il file (che, in questo caso, può essere solo uno, quindi io che dovevo inviare 3 pagine ho dovuto costruire un pdf esportando file di testo e scansioni da OpenOffice - che non si chiama più così ma fa lo stesso), e si pigia il pulsante Send Fax. Vi arriverà dopo un po’ un’e-mail all’indirizzo che avete fornito, per confermare che volete spedire; cliccate sul collegamento che vi propone, e il vostro fax viene accodato nel loro server, e dopo un po’ riceverete un altro messaggio che vi conferma l’avvenuta spedizione o, in caso, il verificarsi di qualche errore che l’hai impedita.

Facile, gratuito e abbastanza rapido. Ora devo solo verificare che il fax sia effettivamente giunto a destinazione, ma potrò farlo solo domani, ché Radiologia risponde al telefono solo dalle 13 alle 15... Ah, la modernità!


Commenti

Il giorno 23/05/2013, Emanuele ha scritto:
Suspence fino a domani pomeriggio allora...Rullo di tamburi...
Si accettano scommesse.

Io dico che è arrivato...ma illeggibile :)
Il giorno 23/05/2013, Daniele ha scritto:
Beh, la ricevuta parlerebbe chiaro:

Dear Daniele Binaghi:
Your fax to Reparto RADIOLOGIA at +39 04 4475 38** has been successfully sent:
Your fax was delivered at 5/23/2013 1:18:06 PM, and contained 4 page(s).

Incrociamo le falangi!
Il giorno 23/05/2013, Alessandra ha scritto:
Questa volta vi stupirò con effetti speciali ma IO, proprio IO che non so scaricare un torrent e sono 3 giorni che rischio l'ulcera per creare un blog che "c'è riuscita pure mia sorella!", ben nel 2006 scoprii questo utile servizio fax e gettai il mio vecchio ingombrante e costoso (di carta chimica)"marchingegno". Ebbene sì, questa volta vi ho fatto mangiare la polvere... beh, concedetemela questa piccola e irrisoria vittoria!
Il giorno 23/05/2013, Daniele ha scritto:
Guarda, capiti giusto a fagiuolo: io a giugno dovrei (dipenderà dal quantitativo di persone che si iscrivono) tenere a Castegnero un corso di informatica proprio sul blogging e sulle pagine e siti web, anche per chi il blog già ce l'ha ma magari vuole avere qualche dritta in più...
Il giorno 23/05/2013, Alessandra ha scritto:
Allora piantiamolo questo fagiuolo...chissà che porti qualche frutto!
Il giorno 24/05/2013, Daniele ha scritto:
Ora ne ho la prova provata: il servizio ha funzionato perfettamente, il fax è stato inviato e ricevuto, e stamattina mi hanno telefonato dall'ospedale per darmi l'appuntamento... per i primi giorni di luglio (sic!)... beh, mica detto che anche la sanità pubblica deve funzionare bene, no?!
Il giorno 24/05/2013, Alessandra ha scritto:
In alternativa io e una mia amica che lavora al Pronto Soccorso abbiamo creato il reparto del "Mattarello". Pratico, veloce, gratuito e soprattutto...EFFICACE!
Il giorno 16/09/2013, Marco ha scritto:
Ciao a tutti,
premetto che io lavorando in ufficio invio FAX di continuo (personali e non), siccome avevamo bisogno di un servizio garantito e sicuro ci siamo affidati di qualcosa a pagamento.
Un giorno avemmo la telefonata di una sociate che faceva questo di mestiere la WatsON srl, e ci hanno presentato EasyOffice un software web per l'invio di Fax online a prezzi vantaggiosissimi, ed oggi per inviare un fax uso il tablet aziendale in 3 mosse il fax e inviato e ricevuto con ricevuta.
Provare per credere www.easyofficecloud.com
Il giorno 09/11/2013, manyy ha scritto:
spedire fax via internet è davvero molto utile nei nostri giorni. utilizzo già da molto tempo il fax online da www.popfax.com è mi trovo benissimo.
Il giorno 28/11/2014, cinzia ha scritto:
Quindi, se ho ben capito, il servizio funziona davvero?
Oggi, avendo bisogno di inviare un fax in un ufficio postale di un'altra città (loro, la mail, la usano solo per comunicazioni interne e non per il pubblico, mi ha gentilmente spiegato l'impiegato... no comment) ho cercato in rete il servizio, ed ho provato un sito che, però, permette UNA sola spedizione gratuita...
Ma se questo funziona... GRAZIE! :)

Lascia un tuo commento

Informazioni

inserita il 23/05/2013
visualizzata 7405 volte
commentata 10 volte
totale pagine: 503
totale visite: 610015

Cerca nel blog

Cerca tra i contenuti pubblicati nel blog:

Categorie

Cerca tra le categorie presenti nel blog:

Pagine più recenti

Pagine più lette

Pagine più commentate

Ultimi commenti

Tag del blog

accompagnatore turistico (47) aerei ed altri oggetti volanti (3) America Centrale (7) amicizia (11) anniversari ed altre ricorrenze (9) appunti di studio (27) astronomia ed astrofilia (3) bambini (11) bicicletta (2) biglietti aerei (3) blog e siti web (15) bucket list (2) calcio (2) campeggio in tenda (2) carta di credito (2) Castegnero (3) Città del Vaticano (2) comici (3) comicità in TV (2) compleanni ed altre ricorrenze (7) concorsi a premi (6) consigli (2) consigli per viaggiatori (10) corsi on line (6) cose buffe (13) CouchSurfing (2) Coursera (9) cultura (2) customer service (2) cybercrime (2) diritti dei consumatori (2) disastri aerei (2) dove dormire in viaggio (6) draghi (6) dubbi esistenziali (3) economia (2) Ecuador (2) elezioni (5) Elizabeth (4) esame per licenza di accompagnatore (35) esami (33) Europa (3) Facebook (2) fantascienza (13) fantasy (10) Federica Cuman (2) film (32) filosofia orientale (3) fotografia (2) fumetti (9) furti e altre malefatte simili (2) Game of Thrones (22) geografia (3) giustizia (3) governo (2) grammatica (2) guerre e conflitti (7) Guerre Stellari (3) House of Cards (2) Il Signore degli Anelli (2) immigrazione (2) impegno civile (2) informatica (2) internet (9) investigatore privato (2) istruzioni per l'uso (2) Italia (2) JLA (2) lavoro (51) legge e normativa (3) leggi e normativa (7) lettere (2) lingua Esperanto (3) lingua inglese (2) Lo Hobbit (2) mare (2) matrimoni che finiscono male (3) Medio Oriente (5) morale (4) musica (7) omofobia (2) Pablo Neruda (2) Papa (2) papà (6) parenti (10) paura (2) pecorElettriche.it (7) pista pedociclabile (2) poesie (4) politica (23) premio Wanderlust (4) Presidente della Repubblica (2) privacy (3) professionalità (2) programmatore (2) Quentin Tarantino (3) Rat-Man (3) razzismo (7) referendum (3) religione (7) riflessioni profonde (3) ristoranti (2) riviste (2) saggi (5) salute (7) San Valentino (2) scienza (6) serie TV (36) servizi postali (2) Sherlock Holmes (7) Sindaco (2) social network (3) sogni (2) spazio infinito (3) spettacoli televisivi (2) sport (2) Stati Uniti d'America (7) storia (2) storie ben scritte (3) storie d'amore (15) studi (2) Sud America (6) supereroi (6) tecnologia (3) telefono (2) terrorismo (3) Tolkien (3) tradimento (4) treni (2) Twitter (3) vacanze (2) viaggi (19) violenza (2) vita da Tour Leader (7) vita e morte (23) Wall-e (5)