Sei qui: blog » Un taglio netto alla carta di credito

Un taglio netto alla carta di credito

Oggi, mentre bel bello mi godevo un attimo di sosta insieme alla mia visitatrice d’oltremare, ricevo un sms sul cellulare, che come al solito il sintetizzatore vocale mi annuncia. Il fatto che arrivasse dalla mia banca mi ha insospettito, dato che è attiva solo la messaggistica d’allerta in caso di operazioni bancarie, cosa che io sicuramente non stavo facendo in quel momento... Ed infatti: "E’ stata richiesta un’autorizzazione di 328,18 Euro per la tua Carta **** - 15/04 ore 14.32 - STK*SHUTTERSTOCK, INC. - 866-663-3954"

La mia reazione è molto composta: "Ma come?! Ma cosa?! Machiccazz’?!". Nel frattempo, mentre apro il sito di home banking per verificare, arriva un secondo messaggio: "E’ stata richiesta un’autorizzazione di 175,00 Euro per la tua Carta **** - 15/04 ore 14.39 - 123RF LIMITED - INTERNET"

Le operazioni non sono registrate (ancora), ma noto che la disponibilità mensile è diminuita giusto di quelle cifre, quindi chiamo il numero verde della banca e mi confermano che anche a loro risultano, che probabilmente qualcuno ha trovato il modo di simulare l’uso della mia carta e che mi conviene bloccarla quanto prima. "Subitissimo!", rispondo io. E chiamo il numero che mi hanno fornito, parlando con una gentile signorina che verifica il problema e comincia la procedura di blocco.

In quel momento, terzo messaggino: "E’ stata richiesta un’autorizzazione di 568,83 Euro per la tua Carta **** - 15/04 ore 14.46 - ISTOCK*INTERNATIONAL - 0080066646664"

Siamo a più di 1000 euri... signorina, acceleri la procedura! La carta viene bloccata, e allo stesso tempo viene richiesta l’emissione di una nuova carta, che auspicabilmente mi arriverà nei prossimi giorni.

"E per gli acquisti fatti da quei simpaticoni?", chiedo io. Semplice: devo andare a fare una denuncia del fatto alle forze dell’ordine, e poi spedirla ad un numero di fax assieme ad una copia di un documento d’identità, ad una attestazione che disconosco le spese pazze fatte dai suddetti simpaticoni (e vorrei pure vedere...) e ad una fotocopia della mia carta di credito tagliata in due parti (fronte/retro, mi raccomando); all’accoglimento della pratica, mi verrano rimborsate le cifre sottrattemi.

Verrebbe da chiedere perché devo tagliarla, visto che l’hanno già bloccata; ma non lo chiedo, e approfitto di una biciclettata con Elizabeth per andare a trovare i carabinieri di Longare e sporgere la denuncia. Poi scansiono i documenti, creo i PDF, li unisco tutti (con l’ottimo PDF Split And Merge, gratuito) in uno solo e utilizzo di nuovo il servizio MyFax, di cui avevo già parlato, per inviare il malloppone al numero che mi hanno fornito.

Ora non mi resta che attendere la restituzione dei soldi. Nel frattempo, mi sollazzerò chiedendomi che cacchio hanno acquistato, a quelle cifre, da siti di foto online (perché questo sono, i tre venditori indicati nei messaggi); devono essere davvero delle belle foto.

E, ovviamente, interrogandomi su come abbiano potuto farmi questo scherzetto: l'ultima volta che ho usato la carta di credito è stato più di un mese fa, gli acquisti seguenti li ho fatti con PayPal e quindi non direttamente tramite la carta (a meno che - paura! - non abbiano rubato dati a PayPal, ma quelli ancora non hanno detto niente al riguardo...), e VISA circa un anno fa aveva aggiunto un ulteriore livello di controllo - protetto da password - chiamato Verified By VISA (in pratica, un ulteriore codice da inserire per confermare che si vuole effettuare la transazione). Se quindi mi sento di scartare la possibilità che mi abbiano clonato la carta (per quanto alcuni in Sud America mi han detto che ormai esistono degli scanner che recuperano i dati a breve distanza, senza necessariamente avere un contatto fisico con la carta, tanto che c'è gente che va in giro con le carte inserite in buste di alluminio per evitare tale problema), e non vedo come abbiano potuto rubare i dati via internet (sempre che non li abbiano rubati tempo fa, e solo ora utilizzati), rimane la possibilità che abbiano tirato a caso: dopo tutto, se hanno nome-cognome e il numero della carta, devono solo indovinare il codice di 3 cifre sul retro, per fare un acquisto in internet... Bravi, davvero, ché io non ne sarei capace!

Dormite tranquilli, ora!


Commenti

Il giorno 14/05/2014, Daniele ha scritto:
Aggiornamento temporale: ieri la banca mi ha addebitato sul conto corrente le spese fatte con la carta di credito ad aprile; tra di esse, ci sono pure i 1000 e passa euri rubatimi.
Chiamo la banca, e mi spiegano che VISA ha sì effettuato il rimborso, ma che questo finisce nel plafond della carta di credito, a mia disposizione. Faccio notare che io non ho ancora ricevuto la carta di credito nuova (dopo solo 27 giorni dalla richiesta...), e che quindi non posso usufruirne; che in ogni caso non mi interessa avere tale cifra accreditata sulla stessa, data l'esiguità delle spese che effettuo con la carta in Europa; che preferisco invece averli sul mio conto corrente, dove posso disporne come voglio; e, infine, che non mi pare corretto che se me li tolgono da una parte me li riaccreditino da un'altra.
L'operatrice mi dice che questa è la prassi, ma che lei prova comunque a mandare una segnalazione a VISA, spiegando che non intendo al momento attivare la nuova carta (che, ripeto, non mi è ancora arrivata), e che stornino tale cifra sul mio conto corrente. Mi dice pure che non sa se la procedura funzionerà, ché è la prima volta che la prova.
Continuamo ad attendere...

Lascia un tuo commento

Informazioni

inserita il 15/04/2014
visualizzata 2502 volte
commentata 1 volta
totale pagine: 503
totale visite: 611765

Cerca nel blog

Cerca tra i contenuti pubblicati nel blog:

Categorie

Cerca tra le categorie presenti nel blog:

Pagine più recenti

Pagine più lette

Pagine più commentate

Ultimi commenti

Tag del blog

accompagnatore turistico (47) aerei ed altri oggetti volanti (3) America Centrale (7) amicizia (11) anniversari ed altre ricorrenze (9) appunti di studio (27) astronomia ed astrofilia (3) bambini (11) bicicletta (2) biglietti aerei (3) blog e siti web (15) bucket list (2) calcio (2) campeggio in tenda (2) carta di credito (2) Castegnero (3) Città del Vaticano (2) comici (3) comicità in TV (2) compleanni ed altre ricorrenze (7) concorsi a premi (6) consigli (2) consigli per viaggiatori (10) corsi on line (6) cose buffe (13) CouchSurfing (2) Coursera (9) cultura (2) customer service (2) cybercrime (2) diritti dei consumatori (2) disastri aerei (2) dove dormire in viaggio (6) draghi (6) dubbi esistenziali (3) economia (2) Ecuador (2) elezioni (5) Elizabeth (4) esame per licenza di accompagnatore (35) esami (33) Europa (3) Facebook (2) fantascienza (13) fantasy (10) Federica Cuman (2) film (32) filosofia orientale (3) fotografia (2) fumetti (9) furti e altre malefatte simili (2) Game of Thrones (22) geografia (3) giustizia (3) governo (2) grammatica (2) guerre e conflitti (7) Guerre Stellari (3) House of Cards (2) Il Signore degli Anelli (2) immigrazione (2) impegno civile (2) informatica (2) internet (9) investigatore privato (2) istruzioni per l'uso (2) Italia (2) JLA (2) lavoro (51) legge e normativa (3) leggi e normativa (7) lettere (2) lingua Esperanto (3) lingua inglese (2) Lo Hobbit (2) mare (2) matrimoni che finiscono male (3) Medio Oriente (5) morale (4) musica (7) omofobia (2) Pablo Neruda (2) Papa (2) papà (6) parenti (10) paura (2) pecorElettriche.it (7) pista pedociclabile (2) poesie (4) politica (23) premio Wanderlust (4) Presidente della Repubblica (2) privacy (3) professionalità (2) programmatore (2) Quentin Tarantino (3) Rat-Man (3) razzismo (7) referendum (3) religione (7) riflessioni profonde (3) ristoranti (2) riviste (2) saggi (5) salute (7) San Valentino (2) scienza (6) serie TV (36) servizi postali (2) Sherlock Holmes (7) Sindaco (2) social network (3) sogni (2) spazio infinito (3) spettacoli televisivi (2) sport (2) Stati Uniti d'America (7) storia (2) storie ben scritte (3) storie d'amore (15) studi (2) Sud America (6) supereroi (6) tecnologia (3) telefono (2) terrorismo (3) Tolkien (3) tradimento (4) treni (2) Twitter (3) vacanze (2) viaggi (19) violenza (2) vita da Tour Leader (7) vita e morte (23) Wall-e (5)