Sei qui: blog » Carta di credito clonata, ci risiamo

Carta di credito clonata, ci risiamo

E ci risiamo: ieri sera, mentre finalmente ero riuscito a trovare il tempo e la voglia di seguire per due ore Leonardo di Caprio in The Revenant (bel film, bei paesaggi, ma un po' troppo lungo per i miei gusti, sembrava un mix de Il Richiamo della Foresta e Il Gladiatore con tutti quei sogni onirici), mi arrivano in rapida sequenza due messaggi dalla mia banca per segnalarmi degli acquisti fatti con la mia carta di credito.

Essendoci già passato, e non avendo acquistato nessun biglietto con aerolinee colombiane di recente, mi mobilito subito: chiamo il numero 800 207 167 per segnalare la frode, rispondo alle domande della tipa con cui mi mettono subito in contatto (solo 5 secondi di musichine... mi è andata bene), le confermo di non aver fatto io quegli acquisti e mi faccio dare il codice che conferma il blocco della carta (poi, dato che fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio, vado a controllare anche online nel sito della mia banca se effettivamente la carta risulta bloccata).

Ora devo tagliare la carta, fotocopiarla e inviarla insieme all'attestazione che non ho fatto io quegli acquisti al numero di fax che mi hanno fornito. "Fax?", ho chiesto io, "non si può mandare via email, nel 2017?", e lei imperterrita mi ha detto che no, loro usano solo il fax... mah, poteri della tecnologia!

Comunque, il punto è che non credo molto nei deja vu e nelle coincidenze: se vado a rileggermi questo blog, trovo che già nell'aprile 2014 mi era successa la stessa cosa, e che la procedura era stata simile. Vorrei quindi capire perché sempre (2 volte su 2... grande statistica!) ad aprile succedono queste cose. Che è, vanno a rotazione e ad aprile tocca a quelli con il cognome che inizia con la lettera B? No, perché allora mi organizzo, e nel 2020 blocco la carta all'inizio del mese a scopo preventivo.

Inoltre, perché quelli della VISA non si modernizzano un po' e non si attrezzano per ricevere delle e-mail? Ché non mi pare che il fax sia più utile di quest'ultima, per certificare l'identità del mittente, specie se vai in una cartoleria a fartelo fare perché tu il fax a casa non ce l'hai più da almeno 10 anni (amici della VISA, chiedetelo nella vostra cerchia di conoscenti, quanti ancora ce l'hanno il fax a casa!).

Infine: dato che proprio la VISA scassa i maroni per usare il doppio codice di sicurezza, perché non obbligano tutti ma proprio tutti quelli che accettano la loro carta ad utilizzarlo? E specialmente quelli che accettano pagamenti online? Perché allora sì che diventa un pochino più difficile per i clonatori (che, poi, chissà se me l'hanno clonata davvero, o invece tirano a indovinare i numeri) riuscire ad azzeccare l'ambo vincente...

Mah, andiamo a preparare il fax, va!

 


Commenti

Il giorno 25/04/2017, Massielena ha scritto:
Non usare più il circuito Visa

Lascia un tuo commento

Informazioni

inserita il 25/04/2017
visualizzata 1178 volte
commentata 1 volta
totale pagine: 503
totale visite: 610112

Cerca nel blog

Cerca tra i contenuti pubblicati nel blog:

Categorie

Cerca tra le categorie presenti nel blog:

Pagine più recenti

Pagine più lette

Pagine più commentate

Ultimi commenti

Tag del blog

accompagnatore turistico (47) aerei ed altri oggetti volanti (3) America Centrale (7) amicizia (11) anniversari ed altre ricorrenze (9) appunti di studio (27) astronomia ed astrofilia (3) bambini (11) bicicletta (2) biglietti aerei (3) blog e siti web (15) bucket list (2) calcio (2) campeggio in tenda (2) carta di credito (2) Castegnero (3) Città del Vaticano (2) comici (3) comicità in TV (2) compleanni ed altre ricorrenze (7) concorsi a premi (6) consigli (2) consigli per viaggiatori (10) corsi on line (6) cose buffe (13) CouchSurfing (2) Coursera (9) cultura (2) customer service (2) cybercrime (2) diritti dei consumatori (2) disastri aerei (2) dove dormire in viaggio (6) draghi (6) dubbi esistenziali (3) economia (2) Ecuador (2) elezioni (5) Elizabeth (4) esame per licenza di accompagnatore (35) esami (33) Europa (3) Facebook (2) fantascienza (13) fantasy (10) Federica Cuman (2) film (32) filosofia orientale (3) fotografia (2) fumetti (9) furti e altre malefatte simili (2) Game of Thrones (22) geografia (3) giustizia (3) governo (2) grammatica (2) guerre e conflitti (7) Guerre Stellari (3) House of Cards (2) Il Signore degli Anelli (2) immigrazione (2) impegno civile (2) informatica (2) internet (9) investigatore privato (2) istruzioni per l'uso (2) Italia (2) JLA (2) lavoro (51) legge e normativa (3) leggi e normativa (7) lettere (2) lingua Esperanto (3) lingua inglese (2) Lo Hobbit (2) mare (2) matrimoni che finiscono male (3) Medio Oriente (5) morale (4) musica (7) omofobia (2) Pablo Neruda (2) Papa (2) papà (6) parenti (10) paura (2) pecorElettriche.it (7) pista pedociclabile (2) poesie (4) politica (23) premio Wanderlust (4) Presidente della Repubblica (2) privacy (3) professionalità (2) programmatore (2) Quentin Tarantino (3) Rat-Man (3) razzismo (7) referendum (3) religione (7) riflessioni profonde (3) ristoranti (2) riviste (2) saggi (5) salute (7) San Valentino (2) scienza (6) serie TV (36) servizi postali (2) Sherlock Holmes (7) Sindaco (2) social network (3) sogni (2) spazio infinito (3) spettacoli televisivi (2) sport (2) Stati Uniti d'America (7) storia (2) storie ben scritte (3) storie d'amore (15) studi (2) Sud America (6) supereroi (6) tecnologia (3) telefono (2) terrorismo (3) Tolkien (3) tradimento (4) treni (2) Twitter (3) vacanze (2) viaggi (19) violenza (2) vita da Tour Leader (7) vita e morte (23) Wall-e (5)