Sei qui: blog » Bau bau, micio micio

Bau bau, micio micio

Qualche sera fa, Nina si è addormentata, e non si è più svegliata.

Aveva scelto il posto dietro la casa, quello tranquillo, vicino al cancelletto da cui le piaceva così tanto passare, quando veniva dimenticato aperto, per gironzolare sul prato davanti.

Era un po' che ci passava il tempo, in quel punto, e noi si pensava fosse semplicemente per starsene un po' in pace, visto che dal suo arrivo Duca, il dogo argentino che mia sorella ha definito "il nuovo sistema d'allarme" (salvo poi ricredersi), non la lasciava in pace, come ogni cucciolo che si definisca tale. Invece, forse, aveva deciso che era il suo posto, un po' come quei gatti che cercano un luogo particolare dove lasciarsi morire.

Il giorno prima, facendo il solito sforzo a causa delle zampe posteriori che ormai non la reggevano più, si era tirata su per venire a strusciarsi al mio fianco, quando mi aveva scorto. Lo faceva a volte, quando non ero io ad avvicinarmi per farle qualche coccola, e non ci ho dato poi tanto peso. Ora, col senno di poi, mi chiedo se se lo sentisse, e mi stesse salutando. Chissà se i cani la fiutano, la morte.

Ho tanti ricordi legati a lei, dalle volte che seguendo il suo compagno Guido durante le passeggiate si spaventava quando lo vedeva lanciarsi felice nei fossati per guazzare, rimanendo a piagnucolare sul ciglio, a quelle in cui con Anna ancora piccola andavamo a fare quattro passi e lei insisteva per tenere il guinzaglio e, ovviamente, se lo lasciava scappare di mano.

Ma i ricordi più buffi sono forse legati al suo strano rapporto con gli altri animali di Villa Gazzella (copyright di mia zia Carla - ovvero la zia "baffa", secondo Marco): non credo di aver mai visto prima un cane adottare dei gatti, dei passeri, persino delle galline... ci mangiava assieme, li faceva entrare nella sua cuccia, ci giocava a rincorrersi per il giardino, salvo poi sdraiarsi e prendere il sole con loro.

Ora in quel giardino c'è solo Duca che scorrazza, apparentemente attivatosi dopo la dipartita della sua madre adottiva. Nonostante la sua presenza, così spensierata, il giardino è però un po' più vuoto di prima.

Ci mancherai, Nina. Ti sia lieve l'osso.


Commenti

Il giorno 01/05/2016, valentina ha scritto:
La Nina, l'unico cane che non abbia mai tentato di azzannare (gratis) Andrea!
Già questo la diceva lunga sulla sua bontà.
<3
Il giorno 01/05/2016, Daniele ha scritto:
"Già questo la diceva lunga sulla sua bontà"

... o sul bisogno di Andrea di lavarsi meglio i polpacci :)

Lascia un tuo commento

Informazioni

inserita il 30/04/2016
visualizzata 663 volte
commentata 2 volte
totale pagine: 503
totale visite: 609098

Cerca nel blog

Cerca tra i contenuti pubblicati nel blog:

Categorie

Cerca tra le categorie presenti nel blog:

Pagine più recenti

Pagine più lette

Pagine più commentate

Ultimi commenti

Tag del blog

accompagnatore turistico (47) aerei ed altri oggetti volanti (3) America Centrale (7) amicizia (11) anniversari ed altre ricorrenze (9) appunti di studio (27) astronomia ed astrofilia (3) bambini (11) bicicletta (2) biglietti aerei (3) blog e siti web (15) bucket list (2) calcio (2) campeggio in tenda (2) carta di credito (2) Castegnero (3) Città del Vaticano (2) comici (3) comicità in TV (2) compleanni ed altre ricorrenze (7) concorsi a premi (6) consigli (2) consigli per viaggiatori (10) corsi on line (6) cose buffe (13) CouchSurfing (2) Coursera (9) cultura (2) customer service (2) cybercrime (2) diritti dei consumatori (2) disastri aerei (2) dove dormire in viaggio (6) draghi (6) dubbi esistenziali (3) economia (2) Ecuador (2) elezioni (5) Elizabeth (4) esame per licenza di accompagnatore (35) esami (33) Europa (3) Facebook (2) fantascienza (13) fantasy (10) Federica Cuman (2) film (32) filosofia orientale (3) fotografia (2) fumetti (9) furti e altre malefatte simili (2) Game of Thrones (22) geografia (3) giustizia (3) governo (2) grammatica (2) guerre e conflitti (7) Guerre Stellari (3) House of Cards (2) Il Signore degli Anelli (2) immigrazione (2) impegno civile (2) informatica (2) internet (9) investigatore privato (2) istruzioni per l'uso (2) Italia (2) JLA (2) lavoro (51) legge e normativa (3) leggi e normativa (7) lettere (2) lingua Esperanto (3) lingua inglese (2) Lo Hobbit (2) mare (2) matrimoni che finiscono male (3) Medio Oriente (5) morale (4) musica (7) omofobia (2) Pablo Neruda (2) Papa (2) papà (6) parenti (10) paura (2) pecorElettriche.it (7) pista pedociclabile (2) poesie (4) politica (23) premio Wanderlust (4) Presidente della Repubblica (2) privacy (3) professionalità (2) programmatore (2) Quentin Tarantino (3) Rat-Man (3) razzismo (7) referendum (3) religione (7) riflessioni profonde (3) ristoranti (2) riviste (2) saggi (5) salute (7) San Valentino (2) scienza (6) serie TV (36) servizi postali (2) Sherlock Holmes (7) Sindaco (2) social network (3) sogni (2) spazio infinito (3) spettacoli televisivi (2) sport (2) Stati Uniti d'America (7) storia (2) storie ben scritte (3) storie d'amore (15) studi (2) Sud America (6) supereroi (6) tecnologia (3) telefono (2) terrorismo (3) Tolkien (3) tradimento (4) treni (2) Twitter (3) vacanze (2) viaggi (19) violenza (2) vita da Tour Leader (7) vita e morte (23) Wall-e (5)