Sei qui: blog » Game of Thrones V: il dono

Game of Thrones V: il dono

Chi semina vento, alla fine, di riffa o di raffa, raccoglie tempesta. Questo potrebbe essere il tema della settima puntata di Game of Thrones, quinta serie. Una serie che, almeno fino ad ora, ha lasciato abbastanza sopiti o distratti i suoi spettatori.

Il perché è presto detto: i personaggi principali, quelli dal grande carisma, sono o morti o per strada, senza molte possibilità di mostrare il loro valore (specie nel primo caso); quelli che rimangono stanno o crescendo (vedasi la non-più-piccola Arya) o restano annegati in un mare di nuove e vecchie comparse, con le quali il buon vecchio Ciccio Martin ha costellato non uno ma tre volumi (almeno, così credo di aver capito; ché io i libri non li leggo, perché a) non ci ho il tempo necessario e b) non voglio rovinarmi le sorprese.

E allora si segue, anche se con distrazione, il continuo imbarbarimento di Ramsay, subentrato nel ruolo di cattivo bastardo (non nel senso di figlio di NN, ma di quello di persona spietata) al giovane re Joffrey, di cui certo non è da meno. Sembra proprio in grado di parare ogni colpo, mentre si fa strada per diventare Guardiano del Nord, e direi che tutti si aspettano che faccia in modo di assicurarsi la sua posizione, anche a scapito dell'eventuale fratellastro che potrebbe nascergli e, perché no, di quel padre che tutti gli amanti degli Stark odiano forse più dell'altro traditore, Walder Frey (uno dei tanti scomparsi, insieme con i bambini al di là del Muro, la famiglia Greyjoy, lord Varys l'eunuco e molti altri ancora).

E si cerca di capire cosa ne sarà del buon piccolo Tyrion, che rapito più volte nel giro di poche puntate (se avesse un centimetro per tutte le sfighe che gli sono capitate addosso, ora sarebbe l'uomo più alto di Westeros) sta per essere dato in dono ad una donna che, più che sovente ultimamente, tende ad utilizzare i suoi draghi per disfarsi senza lasciar traccia alcuna degli inconvenienti che le capitano.

E ci si domanda infine cosa abbia messo in moto Cersei, dando potere alla setta religiosa che l'ha finalmente liberata dell'odiata doppia-nuora e del suo peccaminoso fratellino. Perché la religione è come il contenuto del vaso di Pandora, ed una volta che il vaso è aperto non è più facile farvi rientrare quel che ne è uscito. I membri della setta, accecati dal loro fervore religioso se non dai marchi infuocati con i quali si marchiano la fronte, sembrano non guardare più in faccia a nessuno... sarà vero? E riusciranno i nostri eroi... aspetta, quali eroi? Una cosa che Martin fa benissimo è sparigliare le carte sempre e comunque; per chi tenere, quindi, ora?

Io rimango a supportare Jon Snow, ché se è vero che "l'inverno sta arrivando", a tutti è noto che con l'inverno arriva pure il momento della neve. Da bastardo a Lord Commander degli uomini in nero, amico di re e di rinnegati, giusto coi giusti e fermo con gli altri, Jon ne ha fatta di strada, anche senza sapere niente... non saprei chi possa essere meglio, almeno al momento. E voi, lettori, su chi puntate?


Commenti

Il giorno 29/05/2015, Massielena ha scritto:
Povera Cersei; dire che le sta bene è quasi scontato, ma la figura che mi ha colpito in questa puntata è stato il grassottello nightwatch che ha mostrato un bel coraggio e sul quale comincerei a puntare qualcosina visto che il lupo gli vuole bene. Io punto sempre su Arya e sulla sua nuova identità, auspicata dal suo maestro; anche Tyrion però ha ancora dei buoni numeri e qualcosa mi dice che Jon potrebbe incontrare il fratellastro al di là della barriera, del quale più nulla si sa, ma suppongo ancora per poco.
A parte le prime puntate ora mi sto divertendo.

Lascia un tuo commento

Informazioni

inserita il 26/05/2015
visualizzata 651 volte
commentata 1 volta
totale pagine: 503
totale visite: 609661

Cerca nel blog

Cerca tra i contenuti pubblicati nel blog:

Categorie

Cerca tra le categorie presenti nel blog:

Pagine più recenti

Pagine più lette

Pagine più commentate

Ultimi commenti

Tag del blog

accompagnatore turistico (47) aerei ed altri oggetti volanti (3) America Centrale (7) amicizia (11) anniversari ed altre ricorrenze (9) appunti di studio (27) astronomia ed astrofilia (3) bambini (11) bicicletta (2) biglietti aerei (3) blog e siti web (15) bucket list (2) calcio (2) campeggio in tenda (2) carta di credito (2) Castegnero (3) Città del Vaticano (2) comici (3) comicità in TV (2) compleanni ed altre ricorrenze (7) concorsi a premi (6) consigli (2) consigli per viaggiatori (10) corsi on line (6) cose buffe (13) CouchSurfing (2) Coursera (9) cultura (2) customer service (2) cybercrime (2) diritti dei consumatori (2) disastri aerei (2) dove dormire in viaggio (6) draghi (6) dubbi esistenziali (3) economia (2) Ecuador (2) elezioni (5) Elizabeth (4) esame per licenza di accompagnatore (35) esami (33) Europa (3) Facebook (2) fantascienza (13) fantasy (10) Federica Cuman (2) film (32) filosofia orientale (3) fotografia (2) fumetti (9) furti e altre malefatte simili (2) Game of Thrones (22) geografia (3) giustizia (3) governo (2) grammatica (2) guerre e conflitti (7) Guerre Stellari (3) House of Cards (2) Il Signore degli Anelli (2) immigrazione (2) impegno civile (2) informatica (2) internet (9) investigatore privato (2) istruzioni per l'uso (2) Italia (2) JLA (2) lavoro (51) legge e normativa (3) leggi e normativa (7) lettere (2) lingua Esperanto (3) lingua inglese (2) Lo Hobbit (2) mare (2) matrimoni che finiscono male (3) Medio Oriente (5) morale (4) musica (7) omofobia (2) Pablo Neruda (2) Papa (2) papà (6) parenti (10) paura (2) pecorElettriche.it (7) pista pedociclabile (2) poesie (4) politica (23) premio Wanderlust (4) Presidente della Repubblica (2) privacy (3) professionalità (2) programmatore (2) Quentin Tarantino (3) Rat-Man (3) razzismo (7) referendum (3) religione (7) riflessioni profonde (3) ristoranti (2) riviste (2) saggi (5) salute (7) San Valentino (2) scienza (6) serie TV (36) servizi postali (2) Sherlock Holmes (7) Sindaco (2) social network (3) sogni (2) spazio infinito (3) spettacoli televisivi (2) sport (2) Stati Uniti d'America (7) storia (2) storie ben scritte (3) storie d'amore (15) studi (2) Sud America (6) supereroi (6) tecnologia (3) telefono (2) terrorismo (3) Tolkien (3) tradimento (4) treni (2) Twitter (3) vacanze (2) viaggi (19) violenza (2) vita da Tour Leader (7) vita e morte (23) Wall-e (5)