Sei qui: blog » Esame accompagnatore turistico a Verona: organizzazione turistica 1.B

Esame accompagnatore turistico a Verona: organizzazione turistica 1.B

Continuo (questa pagina segue direttamente Organizzazione turistica 1.A) a pubblicare gli appunti che ho preso durante lo studio del programma per l’esame di accompagnatore turistico, Verona 2014, pensando possano essere utili anche ad altri per un veloce ripasso. Le fonti sono varie, includendo il manuale di preparazione all’esame di Giuseppe Castoldi, blog specifici in rete, siti di associazioni e enti, testi normativi, wikipedia, ecc.

 

1 - ORGANIZZAZIONE TURISTICA

1.B I compiti dell’accompagnatore turistico in relazione all’attuazione del programma di viaggio

* Prima della partenza

  • lettura e analisi del programma di viaggio, delle condizioni e delle norme che lo regolano;
  • controllo della documentazione costituente il dossier di viaggio: itinerario (riassuntivo) e day-by-day (dettagliato) del viaggio; voucher; recapiti hotel, ristoranti ed ogni altro servizio programmato; biglietti;
  • itinerario e strumenti di lavoro.


* I documenti per l'espatrio

  • Carta d'identità: valida per espatrio in paesi UE, più alcuni altri europei, più Egitto (con foto tessera extra) e Marocco e Tunisia e Turchia per viaggi organizzati; valida 3 anni per minori di 3 anni, 5 anni per età tra 3 e 18, 10 anni per maggiori di 18 anni; rilasciata dal Comune.
  • Passaporto: valido per espatrio in tutti i paesi il cui governo è riconosciuto da quello italiano; valido 3 anni per minori di 3 anni, 5 anni per età tra 3 e 18, 10 anni per maggiori di 18 anni; rilasciato dalla Questura.
  • Passaporto collettivo: valido per un solo viaggio, per almeno 5 e massimo 50 persone; il capogruppo deve avere il passaporto, gli altri la carta d'identità.
  • Visto: autorizzazione all'ingresso in un Paese, rilasciata dalle autorità dello stesso, alla frontiera o precedentemente all'arrivo.
  • Certificati sanitari: comprovano avvenute vaccinazioni, quale quello per la febbre gialla.
  • Patente internazionale: necessaria per condurre autoveicoli in alcuni Paesi che non hanno sottoscritto le medesime Convenzioni dell'Italia.


* I mezzi di pagamento all'estero

  • Denaro contante: meglio se in USD o EUR, causa difficoltà di cambio per altre valute; spesso conviene cambiare prima di partire, grazie ad un tasso più favorevole.
  • Assegno bancario: spendibile all'estero purché intestato a persona non residente in Italia e completato dalla clausola "non trasferibile".
  • Carta di debito: tessera magnetica che consente il prelievo di denaro da sportelli automatici; la somma viene immediatamente addebitata in conto corrente.
  • Carta di credito: tessera magnetica che consente l'acquisto di beni e servizi ed il prelievo di denaro contante a credito; le somme vengono addebitate in seguito, spesso con l'aggiunta di una piccola commissione.
  • Carta prepagata: viene alimentata tramite appositi versamenti, non essendo legata ad un conto corrente.
  • Travellers' cheque: assegno rilasciato da una banca in valuta dietro versamento del relativo importo in moneta locale; rimborsabile in caso di furto.
  • Bonifico bancario: trasferimento di denaro da banca a banca.
  • Vaglia postale: trasferimento di denaro tra uffici postali.


* Alla partenza (pick-up) e durante il viaggio (sul mezzo e a terra)

  • incontro e conoscenza con il gruppo: il discorso introduttivo;
  • pratiche d'imbarco e di sbarco;
  • presentazione del viaggio;
  • sistemazione negli alberghi e ristoranti;
  • visite e le escursioni facoltative, il tempo libero;
  • diario giornaliero delle spese e degli incassi - la gestione del fondo cassa;
  • emergenze e imprevisti.

 

* Il voucher: definizione e utilizzo

Si dice voucher il documento rilasciato da un operatore turistico che garantisce al consumatore al quale è intestato il diritto di ottenere il servizio su di esso indicato; NON è un mezzo di pagamento, ma un buono di cambio, e richiede sempre un accordo preventivo tra le due parti. Il general voucher è un voucher che permette l'emissione di tanti voucher quanti sono i servizi inclusi nello stesso.

Il voucher viene emesso, dopo accordo preventivo tra le due parti, dall'agenzia, che invia anche una conferma via fax o e-mail al fornitore; il voucher non contiene in genere l'indicazione dei prezzi dei servizi.

Il fornitore "onora" il voucher fornendo i servizi indicati, e poi lo "presenta al pagamento" inviando fattura o estratto conto all'agenzia emittente, che provvede al pagamento trattenendo, se previste, le proprie provvigioni, per le quali emette a sua volta fattura. Può essere a "saldo", se al momento della sua emissione è stato pagato per intero quanto in esso previsto, o "di deposito", se riguarda solo un acconto rispetto al prezzo totale che il cliente deve pagare.

Esistono voucher alberghieri, per transfer, per visite ed escursioni, per ristoranti.


* A conclusione del viaggio

  • relazione finale all'agenzia di viaggio e la presentazione del rendiconto delle spese sostenute;
  • emissione dei documenti fiscali necessari per regolarizzare il diritto ai compensi.


* I rapporti con l’agenzia e/o tour operator: i rapporti contrattuali con l’organizzatore del viaggio

L'accompagnatore solitamente lavora come professionista o come prestatore d'opera coordinata o occasionale, per tour operator, tour organizer, agenzie che si occupano di incoming o per gruppi autorganizzati.

 

* L’inquadramento fiscale e contabile: esercizio della professione abituale o occasionale

Gli accompagnatori sono assoggettati ad imposte (prelievi forzati di ricchezza da parte di Stato e/o Regioni), tasse (prezzi di servizi forniti dallo Stato o ente pubblico), e contributi previdenziali ed assistenziali.

IRPEF (Importa Redditi Persone Fisiche) è un'imposta diretta, cioè che va pagata quando si percepisce un reddito, e progressiva, cioè la cui aliquota aumenta all'aumentare dell'imponibile. Viene operata, per i lavoratori autonomi, una ritenuta d'acconto pari al 20%; con la dichiarazione dei redditi si versa poi la differenza.

IRAP (Imposta Regionale Attività Produttive) è un'imposta diretta, cioè che va pagata quando si percepisce un reddito, pagata solo da società, imprese e lavoratori professionisti con una propria struttura organizzativa; i beni strumentali, in particolare, devono essere quei beni minimi indispensabili per svolgere la propria attività.

Nel caso di esercizio occasionale, l'accompagnatore è tenuto al rilascio di una ricevuta con ritenuta d'acconto IRPEF, oppure al versamento della stessa se il committente non è agenzia o società; inoltre, al superare la soglia di 5000 € lordi annui, al versamento dei contributi alla gestione separata INPS.

Nel caso di esercizio abituale, l'accompagnatore è tenuto ad aprire partita IVA, e a rilasciare fattura comprensiva di IVA, IRPEF ed eventuale rivalsa INPS (4%).


* Le Associazioni di categoria e le tariffe professionali

A livello nazionale esiste FEDERAGIT, associazione sindacale di categoria del settore Turismo all'interno della Confesercenti che rappresenta e tutela le Guide e gli Accompagnatori Turistici. A livello veneto esiste invece AAITV (Associazione Accompagnatori ed Interpreti Turistici Veneto), con sede a Venezia.

L'Autorità antitrust ha imposto, dal 7 gennaio 1997, la liberalizzazione delle tariffe delle prestazioni, che vengono determinate attraverso la contrattazione tra committente e professionista. A livello indicativo, il tour leader è pagato tra 80 e 200 € al giorno, più spese. Le province richiedono, solitamente entro ottobre, di segnalare i propri tariffari, che poi vengono pubblicati dalle stesse, assieme ad altre informazioni sugli accompagnatori.


* La presentazione della documentazione finale a conclusione del viaggio

Gli accompagnatori devono presentare fattura ai propri clienti, con eventuale recupero del 4% dei contributi INPS a carico dei clienti, l'IVA ad aliquota ordinaria e la ritenuta d'acconto IRPEF del 20%, a meno che non si avvalgano di uno speciale regime patrimoniale. Nel caso di lavoro per i privati, la fattura non è assoggettata a ritenuta d'acconto.

Se lavoratori occasionali, gli accompagnatori devono presentare ricevuta con sola ritenuta d'acconto IRPEF e, nel caso non superino il reddito annuo di 5000 €, specificando che sono esenti da contributi INPS.


Lascia un tuo commento

Informazioni

inserita il 16/06/2014
visualizzata 1708 volte
commentata 0 volte
totale pagine: 503
totale visite: 611072

Cerca nel blog

Cerca tra i contenuti pubblicati nel blog:

Categorie

Cerca tra le categorie presenti nel blog:

Pagine più recenti

Pagine più lette

Pagine più commentate

Ultimi commenti

Tag del blog

accompagnatore turistico (47) aerei ed altri oggetti volanti (3) America Centrale (7) amicizia (11) anniversari ed altre ricorrenze (9) appunti di studio (27) astronomia ed astrofilia (3) bambini (11) bicicletta (2) biglietti aerei (3) blog e siti web (15) bucket list (2) calcio (2) campeggio in tenda (2) carta di credito (2) Castegnero (3) Città del Vaticano (2) comici (3) comicità in TV (2) compleanni ed altre ricorrenze (7) concorsi a premi (6) consigli (2) consigli per viaggiatori (10) corsi on line (6) cose buffe (13) CouchSurfing (2) Coursera (9) cultura (2) customer service (2) cybercrime (2) diritti dei consumatori (2) disastri aerei (2) dove dormire in viaggio (6) draghi (6) dubbi esistenziali (3) economia (2) Ecuador (2) elezioni (5) Elizabeth (4) esame per licenza di accompagnatore (35) esami (33) Europa (3) Facebook (2) fantascienza (13) fantasy (10) Federica Cuman (2) film (32) filosofia orientale (3) fotografia (2) fumetti (9) furti e altre malefatte simili (2) Game of Thrones (22) geografia (3) giustizia (3) governo (2) grammatica (2) guerre e conflitti (7) Guerre Stellari (3) House of Cards (2) Il Signore degli Anelli (2) immigrazione (2) impegno civile (2) informatica (2) internet (9) investigatore privato (2) istruzioni per l'uso (2) Italia (2) JLA (2) lavoro (51) legge e normativa (3) leggi e normativa (7) lettere (2) lingua Esperanto (3) lingua inglese (2) Lo Hobbit (2) mare (2) matrimoni che finiscono male (3) Medio Oriente (5) morale (4) musica (7) omofobia (2) Pablo Neruda (2) Papa (2) papà (6) parenti (10) paura (2) pecorElettriche.it (7) pista pedociclabile (2) poesie (4) politica (23) premio Wanderlust (4) Presidente della Repubblica (2) privacy (3) professionalità (2) programmatore (2) Quentin Tarantino (3) Rat-Man (3) razzismo (7) referendum (3) religione (7) riflessioni profonde (3) ristoranti (2) riviste (2) saggi (5) salute (7) San Valentino (2) scienza (6) serie TV (36) servizi postali (2) Sherlock Holmes (7) Sindaco (2) social network (3) sogni (2) spazio infinito (3) spettacoli televisivi (2) sport (2) Stati Uniti d'America (7) storia (2) storie ben scritte (3) storie d'amore (15) studi (2) Sud America (6) supereroi (6) tecnologia (3) telefono (2) terrorismo (3) Tolkien (3) tradimento (4) treni (2) Twitter (3) vacanze (2) viaggi (19) violenza (2) vita da Tour Leader (7) vita e morte (23) Wall-e (5)