Sei qui: blog » FYROM, ovvero l'ipocrisia dell'era moderna

FYROM, ovvero l'ipocrisia dell'era moderna

Seguivo, nei giorni scorsi, l'odissea del traghetto Norman Atlantic, in fiamme nel mar Adriatico, e dei suoi passeggeri, tratti (quasi) tutti in salvo durante un'operazione che ha visto impegnati decine di soccorritori e di mezzi nelle notti in cui molti pensavano solo a festeggiare il Natale e l'anno nuovo che arrivava.

Ad un certo punto, mi sono imbattuto in una lista di passeggeri, o meglio in una lista di nazionalità. E lì, tra le tante, ho trovato che a bordo c'era pure qualcuno che veniva da FYROM.

FYROM... questo nome non mi era nuovo, ma non riuscivo a ricordare dove l'avessi sentito. Google, quindi. Ed ecco, per la solita magia, apparire la spiegazione: FYROM sta per Former Yugoslav Republic Of Macedonia, ovvero Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia. Ovvero, Macedonia.

Perché FYROM, dunque? Perché la Grecia, che confina con tale paese ed ha una regione con lo stesso nome, teme che l'utilizzo di tale nome possa preludere a pretese territoriali di qualche tipo (cosa che la Macedonia non pare essere intenzionata a portare avanti, ma tant'è!).

Fosse un problema tra i due paesi, sarebbe finita lì. Ma andando a leggere come sta la disputa sul nome, nella sopra-linkata pagina di wikipedia, scopro che, a fronte di più di cento stati (tra cui Russia, Cina e Stati Uniti d'America) che hanno riconosciuto agli abitanti dello stato Macedonia il diritto di chiamarsi macedoni, ce ne sono altri che invece si rifiutano di farlo, in attesa che la questione sia risolta. Tra questi, l'Italia, come tutti gli altri paesi dell'Unione Europea.

Noi, tra i fondatori non solo dell'unità europea, ma anche dell'idea stessa di unità europea, siamo tra quelli che appoggiano una non ridicola ma certo risolvibile disputa nominativa, creando peraltro dei possibili obbrobri linguistici (come chiamare gli abitanti di FYROM, per esempio?) mica da poco.

La Grecia ha, di certo, già un bel po' di grane a cui pensare, senza invischiarsi in questioni che di logico hanno poco, mentre molto hanno di patriottico e propagandistico. Ma noi non siamo da meno, se pensiamo che tra i grandi problemi del secolo XXI ci sia quello del nome di un paese di 2 milioni di abitanti. Un paese che guarda all'Europa per entrarne a fare parte, un giorno, politicamente, dato che fisicamente c'è già; e che, dall'Europa, riceve una porta in faccia. Così, tanto per gradire...


Lascia un tuo commento

Informazioni

inserita il 06/01/2015
visualizzata 885 volte
commentata 0 volte
totale pagine: 503
totale visite: 611802

Cerca nel blog

Cerca tra i contenuti pubblicati nel blog:

Categorie

Cerca tra le categorie presenti nel blog:

Pagine più recenti

Pagine più lette

Pagine più commentate

Ultimi commenti

Tag del blog

accompagnatore turistico (47) aerei ed altri oggetti volanti (3) America Centrale (7) amicizia (11) anniversari ed altre ricorrenze (9) appunti di studio (27) astronomia ed astrofilia (3) bambini (11) bicicletta (2) biglietti aerei (3) blog e siti web (15) bucket list (2) calcio (2) campeggio in tenda (2) carta di credito (2) Castegnero (3) Città del Vaticano (2) comici (3) comicità in TV (2) compleanni ed altre ricorrenze (7) concorsi a premi (6) consigli (2) consigli per viaggiatori (10) corsi on line (6) cose buffe (13) CouchSurfing (2) Coursera (9) cultura (2) customer service (2) cybercrime (2) diritti dei consumatori (2) disastri aerei (2) dove dormire in viaggio (6) draghi (6) dubbi esistenziali (3) economia (2) Ecuador (2) elezioni (5) Elizabeth (4) esame per licenza di accompagnatore (35) esami (33) Europa (3) Facebook (2) fantascienza (13) fantasy (10) Federica Cuman (2) film (32) filosofia orientale (3) fotografia (2) fumetti (9) furti e altre malefatte simili (2) Game of Thrones (22) geografia (3) giustizia (3) governo (2) grammatica (2) guerre e conflitti (7) Guerre Stellari (3) House of Cards (2) Il Signore degli Anelli (2) immigrazione (2) impegno civile (2) informatica (2) internet (9) investigatore privato (2) istruzioni per l'uso (2) Italia (2) JLA (2) lavoro (51) legge e normativa (3) leggi e normativa (7) lettere (2) lingua Esperanto (3) lingua inglese (2) Lo Hobbit (2) mare (2) matrimoni che finiscono male (3) Medio Oriente (5) morale (4) musica (7) omofobia (2) Pablo Neruda (2) Papa (2) papà (6) parenti (10) paura (2) pecorElettriche.it (7) pista pedociclabile (2) poesie (4) politica (23) premio Wanderlust (4) Presidente della Repubblica (2) privacy (3) professionalità (2) programmatore (2) Quentin Tarantino (3) Rat-Man (3) razzismo (7) referendum (3) religione (7) riflessioni profonde (3) ristoranti (2) riviste (2) saggi (5) salute (7) San Valentino (2) scienza (6) serie TV (36) servizi postali (2) Sherlock Holmes (7) Sindaco (2) social network (3) sogni (2) spazio infinito (3) spettacoli televisivi (2) sport (2) Stati Uniti d'America (7) storia (2) storie ben scritte (3) storie d'amore (15) studi (2) Sud America (6) supereroi (6) tecnologia (3) telefono (2) terrorismo (3) Tolkien (3) tradimento (4) treni (2) Twitter (3) vacanze (2) viaggi (19) violenza (2) vita da Tour Leader (7) vita e morte (23) Wall-e (5)