Sei qui: blog » L'uomo d'acciaio

L'uomo d'acciaio

supereroi al barHa ragione Valentina, che in un insolito (per lei) momento di sintesi ha così bollato il nuovo film di Superman: "Troppi vetri rotti!"

Ci si aspettava molto dall’ultimo film di Zack Snyder, autore di messe in scena a mio parere ottime come 300 e Watchmen. Perché doveva essere il cosidetto "reboot", dopo il mezzo passo falso di "Superman returns", in cui il buon Clark tornava sulla Terra dopo 5 anni e scopriva che Lois nel frattempo si era sposata ed aveva dato alla luce suo (?) figlio...

Poi, invece, il buon Cristopher Nolan, regista della trilogia noir di Batman e di Inception e di Memento... sì, insomma, quell’allegrone di Cristopher, ci ha messo pesantemente mano e ha creato un film cupo, lontano mille miglia da quelli con Lex Luthor di Gene Hackman, giusto per capirci.

Però, non poteva essere un clone di Batman, perché qui di superpoteri ce n’erano in abbondanza, e quindi ci si è buttato dentro un po’ di tutto, ma soprattutto acciaio... e vetro... potevano chiamarlo "Man of glass and steel", visto che c’erano... Polvere, calcinacci, distruzione, botti, botte, pallottole spuntate e un sacco di vetri che si rompono. Lo ricorderò così, temo, più che per la presenza di Russel Crowe che fa il valletto olografico senza la simpatia del dottore di Star Trek Voyager, o per quelle belle semisfere che rappresentano il boom sonico per farti pensare che Superman alla fin fine non voli ma si dia delle gran spinte (e dove si spinge, quanto già è in aria? Sulle nuvolette? Sui piccioni di passaggio?), o ancora per l’inutile Lois o l’incredibile dimorfismo sessuale di Jimmy Olsen, sempre stato ragazzino lentigginoso e qui divenuto ragazzina piagnucolosa che non scatta neppure una foto!

Mi è piaciuto? Boh! Lo rivedrei adesso così su due piedi? No. Se proprio volevo vedere botte e metallo (e, chissà, magari anche qualche vetro rotto), risparmiavo i soldi del biglietto per Pacific Rim (che, poi, Del Toro all’inizio doveva dirigere Superman... chissà se l’avesse fatto, che ne veniva fuori!).

p.s.: l’immagine dei supereroi al bar viene da un sito fa-vo-lo-so, in cui presentano animazioni in flash che raccontano come i film avrebbero dovuto finire davvero... vedetevelo: http://www.howitshouldhaveended.com/.


Commenti

Il giorno 09/08/2013, Massielena ha scritto:
Finalmente ho visto il film e non ne sono stato entusiasta; la storia di Superman è di fatto una; ci si può ricamare un po' su, ma dopo i Superman di Reeve, dopo Superman Returns, dopo Smallville direi che il tema è stato approfondito abbastanza e renderlo con una salsa diversa alla fine poco lascia anche se ci sono i grandi attori e i grandi effetti.

Lascia un tuo commento

Informazioni

inserita il 12/07/2013
visualizzata 3001 volte
commentata 1 volta
totale pagine: 503
totale visite: 608904

Cerca nel blog

Cerca tra i contenuti pubblicati nel blog:

Categorie

Cerca tra le categorie presenti nel blog:

Pagine più recenti

Pagine più lette

Pagine più commentate

Ultimi commenti

Tag del blog

accompagnatore turistico (47) aerei ed altri oggetti volanti (3) America Centrale (7) amicizia (11) anniversari ed altre ricorrenze (9) appunti di studio (27) astronomia ed astrofilia (3) bambini (11) bicicletta (2) biglietti aerei (3) blog e siti web (15) bucket list (2) calcio (2) campeggio in tenda (2) carta di credito (2) Castegnero (3) Città del Vaticano (2) comici (3) comicità in TV (2) compleanni ed altre ricorrenze (7) concorsi a premi (6) consigli (2) consigli per viaggiatori (10) corsi on line (6) cose buffe (13) CouchSurfing (2) Coursera (9) cultura (2) customer service (2) cybercrime (2) diritti dei consumatori (2) disastri aerei (2) dove dormire in viaggio (6) draghi (6) dubbi esistenziali (3) economia (2) Ecuador (2) elezioni (5) Elizabeth (4) esame per licenza di accompagnatore (35) esami (33) Europa (3) Facebook (2) fantascienza (13) fantasy (10) Federica Cuman (2) film (32) filosofia orientale (3) fotografia (2) fumetti (9) furti e altre malefatte simili (2) Game of Thrones (22) geografia (3) giustizia (3) governo (2) grammatica (2) guerre e conflitti (7) Guerre Stellari (3) House of Cards (2) Il Signore degli Anelli (2) immigrazione (2) impegno civile (2) informatica (2) internet (9) investigatore privato (2) istruzioni per l'uso (2) Italia (2) JLA (2) lavoro (51) legge e normativa (3) leggi e normativa (7) lettere (2) lingua Esperanto (3) lingua inglese (2) Lo Hobbit (2) mare (2) matrimoni che finiscono male (3) Medio Oriente (5) morale (4) musica (7) omofobia (2) Pablo Neruda (2) Papa (2) papà (6) parenti (10) paura (2) pecorElettriche.it (7) pista pedociclabile (2) poesie (4) politica (23) premio Wanderlust (4) Presidente della Repubblica (2) privacy (3) professionalità (2) programmatore (2) Quentin Tarantino (3) Rat-Man (3) razzismo (7) referendum (3) religione (7) riflessioni profonde (3) ristoranti (2) riviste (2) saggi (5) salute (7) San Valentino (2) scienza (6) serie TV (36) servizi postali (2) Sherlock Holmes (7) Sindaco (2) social network (3) sogni (2) spazio infinito (3) spettacoli televisivi (2) sport (2) Stati Uniti d'America (7) storia (2) storie ben scritte (3) storie d'amore (15) studi (2) Sud America (6) supereroi (6) tecnologia (3) telefono (2) terrorismo (3) Tolkien (3) tradimento (4) treni (2) Twitter (3) vacanze (2) viaggi (19) violenza (2) vita da Tour Leader (7) vita e morte (23) Wall-e (5)