Il ritorno dei Maya

immagine

Negli ultimi giorni, l'Alcion ha accelerato: dopo un periodo in cui abbiamo trascorso 4-5 giorni in ogni paese, siamo passati di corsa attraverso l'Honduras per restare due giorni a Suchitoto, delizioso villaggio in riva al grande lago Suchitlan, in El Salvador, poi ancora più velocemente (2 ore!) in Guatemala per rientrare in Honduras dove ci siamo fermati per altri due giorni. Oh, non è mica colpa nostra: è che quando hanno deciso dove tirare le linee delle frontiere, da queste parti, tra spagnoli ed independentisti direi che han fatto proprio un bel tetris!

Honduras, dicevo. Dove la gente dal cappello da cowboy ti saluta per strada, portandosi il manico del machete (che li accompagna come agli italiani maschi qualche decennio fa il borsello) alla tesa del sombrero in segno di deferenza. Dove il piatto principale della cucina locale è la "pupusa", una tortilla di mais ripiena di formaggio e fagioli schisciati, cotta su grandi piastre in chioschetti che trovi ad ogni angolo della strada. Dove i Maya hanno lasciato in eredità uno dei più importanti siti della zona, visitato ogni giorno da centinaia di persone: Copán.

È un peccato che l'Honduras, per molti, sia solo questo: sono talmente tanti coloro che vengono solo in visita mordi-e-fuggi, che alla frontiera con il Guatemala si può ricevere un timbro "solo-Copàn" che permette di velocizzare estremamente le formalità burocratiche, anche se non di evitare di pagare la tassa di ingresso di 3 dollari americani. Perché ci sarebbe dell'altro, tanto altro da vedere, almeno a quanto sono riuscito a capire dalle guide e dalla documentazione che leggo. Mi sa tanto di Perù, con la sua smania di promuovere Machu Picchu, relegando ogni altra civiltà pre-incaica ed ogni altro luogo ad una eterna, seconda posizione.

La città di Copán Ruinas deve le sue strade acciottolate notevolmente pulite e la sua piazza principale ben curata agli introiti che arrivano dai turisti, ed a loro (a noi) offre in ritorno ristorantini, bar, caffetterie dove fare colazione, acque termali, negozi di souvenir e hotel e ostelli in abbondanza. Sembra però che non si sia fatta prendere dalle manie di grandezza di Cusco, giusto per rimanere nella citazione precedente: il passo di tutti è tranquillo, i bambini giocano per le strade con delle finte pistole realizzate con una cannuccia e del nastro adesivo, i tuk tuk passano più tempo in attesa di clienti che a scorrazzare sulle pietre delle strade, e il servizio in quasi tutti i locali è talmente lento che potresti leggerti il giornale, mentre aspetti che ti portino quello che hai ordinato.

Da essa, un paio di chilometri a piedi conducono ai resti della città Maya, forse non la più grande che ho visitato (dopotutto, Tikal sono 16 chilometri quadrati) ma sicuramente una delle più interessanti, con i resti dei suoi palazzi e, soprattutto, con una sequenza di steli decorate senza lasciare un centimetro quadrato vuoto. Una città che riprende vita, grazie alle spiegazioni della nostra guida, Fito Alvarado, che ce la fa assaporare, ci fa rivivere quello che succedeva quando, tra queste mura e strade e piazze, si aggiravano i 18 regnanti che si succedettero alla guida delle oltre 40000 anime che vi vissero allo stesso tempo.

Le parole di Fito ci fanno quasi viaggiare a ritroso nel tempo, mentre intorno a noi la foresta sembra nascondere e svelare allo stesso tempo nuove costruzioni, nuovi simboli, nuove storie. Sono pochi i turisti in giro, oggi, stranamente; ma noi certo non ci lamentiamo, ed anzi approfittiamo di questa fortuna per poterci sentire sovrani di questa terra, mentre sopra di noi volano schiamazzanti vari esemplari di ara macao, pappagalli tanto importanti per i Maya da comparire in varie rappresentazioni, come fregi o come mascheroni coloratissimi. Come coloratissimo è il tempio che si trova all'interno di una delle piramidi, un tempio probabilmente dedicato a custodire i resti mortali del primo sovrano, K'inich Yax K'uk' Mo', e che ora solo gli archeologi possono vedere nella sua bellezza originale (per noi, poveri mortali, è stata creata una copia a grandezza naturale all'interno del museo, ed è una vista incredibile per le dimensioni, i colori, le decorazioni) grazie a dei tunnel che permettono l'accesso.

Un grande contrasto con Joya de Ceren, un sito più piccolo, di sole abitazioni, poco lontano dal vulcano San Salvador, immortalato nel tempo (come Pompei) da alcune eruzioni, che avevamo visitato durante il viaggio di ieri: laggiù, case, cucine, camere da letto, orti e campi coltivati; qui grandi palazzi, campi da gioco per la pelota, piramidi per rituali sacri.

Entrambi siti validi, entrambi siti interessanti, per approfondire ulteriormente la mia conoscenza del mondo e della cultura Maya.


Commenti

Il giorno 23/01/2014, Massielena ha scritto...
Visto che sei in honduras potresti farti spiegare dove si trovano i resti del cratere che 65 milioni di anni fa provocò l'estinzione dei dinosauri.
Buona parte si trova in mare, se non tutto, la parte di mare che si affaccia sul golfo.
Il giorno 23/01/2014, Daniele ha scritto...
Qui ci sono due problemi, uno di tipo geografico ed uno di tipo mnemonico. Temo infatti che tu stia confondendo l'Honduras con lo Yucatan, giacché il golfo di cui si parla è quello del Messico, e che non ricordi che nel luogo dell'impatto anti-dinosauri c'ero già stato, qualche anno fa, e ne avevo parlato in un'altra pagina del diario, http://www.pecorelettriche.it/diariodibordo.asp?codV=485
Il giorno 23/01/2014, Massielena ha scritto...
Sì vero; ho fatto un po' di confusione

Lascia un tuo commento

Campi
Bottoni

Informazioni

inserito il 23/01/2014
visualizzato: 1633 volte
commentato: 3 volte
totale racconti: 554
totale visualizzazioni: 925613

Cerca nel diario

Cerca tra i racconti di viaggio pubblicati nel diario di bordo:

Ultime destinazioni

Racconti più recenti

Racconti più letti

Racconti più commentati

Ultimi commenti

Tag del diario di bordo

Aguas Calientes Amalfi Amazzonia Ambato Andahuaylillas Angra dos Reis Arequipa Assisi Asunción Baia Mare Balau Lac Bassin Bleu Bassin Zim Bellagio Bishkek Bocas del Toro Bogotà Bologna Bonito Boquete Buenos Aires Buzios Bwindi Cajamarca Camaguey Campeche Campulung Cancun Cannes canyon del Colca Cap-Haïtien Cartagena Cayo Las Brujas Cernobbio Chaa Creek Chapada Diamantina Chiapa de Corzo Chiavari Chichen Itzà Chichicastenango Chiloe Chivay Cienfuegos Città del Guatemala Città del Messico Cluj Napoca Copacabana Copán Copán Ruinas Costa Azzurra Costiera Amalfitana Cuenca Curitiba Cusco Dubai Dukla Dunhuang Dushanbe El Calafate El Chaltén El Tajin Entebbe ExPlus Fan Mountains fiume Pacuare fiume Tambopata Florianopolis Foz do Iguaçu GCC Granada Grand Circle Guayaquil Huamachuco Humenne Igoumenitsa Iguaçu Iguazu Ilha Grande Ingapirca Interlaken Isla Colon Isla del Sol Isla Mujeres Istanbul Jacmel Jaiyuguan JLA Joya de Ceren Kampala Kashgar Khodjent Kibale Koch Kor Kokand Kumkoy La Antigua Guatemala La Havana La Paz lago di Como lago Maggiore lago Nicaragua lago Song-Kol lago Titicaca lago Yojoa lake Mburo Leon Lima Livingston Livorno Londra Lublin Lucca Macerata Machu Picchu Madaba Madrid Managua Manaus Mar Nero Margilon Mérida Mesilla Momostenango Monaco Monte Alban Murchison Falls Mutianyu Nice Nyjrbator Oaxaca Ometepe Omoa Osh Otavalo Pacaya Palenque Panajachel Panamà Papantla Paratì Patagonia Pechino Pelourinho Península Valdés Petra Pisac Port Au Prince Portoferraio Potosì Poza Rica Pucon Puebla Puerto Madryn Puerto Maldonado Puerto Natales Puerto Piramides Puerto Varas Puno Punta Arenas Quetzaltenango Quito Rang Raqchi Ravello Recanati Rio de Janeiro Rio Dulce Riobamba Roma Ruse salar Salvador da Bahia Samarcanda San Agustin San Blas San Cristobal de las Casas San Francisco El Alto San Ignacio San José San Juan San Marcos La Laguna San Pedro San Pedro de Atacama San Pedro La Laguna Santa Barbara Santa Caterina Santa Clara Santa Elena de Monteverde Santa Margherita Ligure Santiago Santiago Atitlan Santiaguito Sarospatak Sary Tash Seno Otway Shobak Sighisoara Sillustani Siloli Sololà Sorrento Stresa Sucre Sud America Sumidero Tambo Machay Targu Mures Tash Rabat Taulabé Tegucigalpa Tiahuanaco Tierra del Fuego Tikal torre di Burana Torres del Paine Transfagarasan Trinidad Trujillo Tucan Travel Turpan Urbino Urumqi Ushuaia Uxmal Uyuni Vaduz Vagabondo Valdivia Valle de Elqui Valle di Fergana Valparaiso Veliko Tarnovo Venezia Viejo Palmar Vila do Abraão Viña del Mar Viñales Vize Wild Frontiers Xian Yambol Zamosc Ziwa Rhino Sanctuary