Sei qui: i miei viaggi » OltreIlGiardino: un giro del mondo in 800 giorni » Uruguay » Tra le corone di Spagna e Portogallo

Tra le corone di Spagna e Portogallo

immagineLasciata di buon mattino Buenos Aires, aprofittando di un passaggio gentilmente offerto da Carolina (la quale si è occupata anche di spedire il paccone con le mie cianfrusaglie a casa... grazie, Carol!), mi sono imbarcato sul traghettone della BuqueBus che fa la spola tra la capitale argentina e le due città principali dell'Uruguay, sulla sponda opposta dell'incrocio di fiumi che qui continuano a chiamare Rio della Plata.

3 ore di navigazione sotto un sole abbronzante ed arrivo a Colonia, città dallo sotrico passato e dal turistico presente. La città, fondata dai portoghesi, fu oggetto di lunga contesa tra questi e gli spagnoli, che alla fine la ottennero; restano, di questi due regni vicini ma spesso nemici, spoglie e dettagli artistici e architettonici riconoscibilissimi (uno fra tutti: le strade con una canaletta unica di scolo al centro quelle portoghesi, e due canalette ai lati quelle spagnole).

È bella, Colonia, con le sue stradine acciottolate, i suoi resti di muraglie, la porta con ponte levatoio, i molti piccolissimi musei che li visiti tutti con un biglietto unico quasi regalato: il primo giorno lo passo a vagare per le decine di vicoli, ad osservare come l'atmosfera tranquilla si rispecchia nelle facce degli abitanti, a perdermi negli arancioni del tramonto stupendo sul fiume (di tramonti ne ho visti molti, alcuni spettacolari, ma credo che sia la prima volta che ne osservo uno così bello su di un fiume... certo, questo fiume è tanto ampio che sembre un mare, con le sue onde e i suoi isolotti e le imbarcazioni che passano in lontananza...).

Il giorno seguente prendo una delle biciclette dell'ostello e me ne vado fino a San Carlos, dove mi intrufolo all'interno della ormai cadente Plaza de Toros (qui all'inizio del secolo scorso di facevano corride, per il piacere dei turisti argentini, fino a che non vennero vietate), la unica che forse visiterò in vita mia, e visito il vecchi Gran Hotel ora trasformato in politecnico universitario; e il pomeriggio vado in spiaggia, ma mi sbaglio di strada e devo attraversare con la bici cespugli spinosi e persino un canale profondo un metro per raggiungere la sabbia bianca sulla quale mi getto a dormire. La sera, porto una ragazza giapponese di Osaka, mia compagna di camera nell'ostello, a vedere il tramonto e poi andiamo ad assistere allo spettacolo di Sons et Lumieres della chiesa principale (in realtà, niente di speciale) e a mangiare un "chivito", il tipico piatto Uruguagio: nonostante il nome, traducibile come "capretto", è in realtà uan sorta di sandwich di carne bovina con verdure e formaggio e uovo e... un monte di patate fritte in cima, che lo nascondono alla vista dell'affamato cliente.

Lascia un tuo commento

Campi
Bottoni

Informazioni

inserito il 11/02/2006
visualizzato: 2041 volte
commentato: 0 volte
totale racconti: 554
totale visualizzazioni: 948304

Cerca nel diario

Cerca tra i racconti di viaggio pubblicati nel diario di bordo:

Ultime destinazioni

Racconti più recenti

Racconti più letti

Racconti più commentati

Ultimi commenti

Tag del diario di bordo

Aguas Calientes Amalfi Amazzonia Ambato Andahuaylillas Angra dos Reis Arequipa Assisi Asunción Baia Mare Balau Lac Bassin Bleu Bassin Zim Bellagio Bishkek Bocas del Toro Bogotà Bologna Bonito Boquete Buenos Aires Buzios Bwindi Cajamarca Camaguey Campeche Campulung Cancun Cannes canyon del Colca Cap-Haïtien Cartagena Cayo Las Brujas Cernobbio Chaa Creek Chapada Diamantina Chiapa de Corzo Chiavari Chichen Itzà Chichicastenango Chiloe Chivay Cienfuegos Città del Guatemala Città del Messico Cluj Napoca Copacabana Copán Copán Ruinas Costa Azzurra Costiera Amalfitana Cuenca Curitiba Cusco Dubai Dukla Dunhuang Dushanbe El Calafate El Chaltén El Tajin Entebbe ExPlus Fan Mountains fiume Pacuare fiume Tambopata Florianopolis Foz do Iguaçu GCC Granada Grand Circle Guayaquil Huamachuco Humenne Igoumenitsa Iguaçu Iguazu Ilha Grande Ingapirca Interlaken Isla Colon Isla del Sol Isla Mujeres Istanbul Jacmel Jaiyuguan JLA Joya de Ceren Kampala Kashgar Khodjent Kibale Koch Kor Kokand Kumkoy La Antigua Guatemala La Havana La Paz lago di Como lago Maggiore lago Nicaragua lago Song-Kol lago Titicaca lago Yojoa lake Mburo Leon Lima Livingston Livorno Londra Lublin Lucca Macerata Machu Picchu Madaba Madrid Managua Manaus Mar Nero Margilon Mérida Mesilla Momostenango Monaco Monte Alban Murchison Falls Mutianyu Nice Nyjrbator Oaxaca Ometepe Omoa Osh Otavalo Pacaya Palenque Panajachel Panamà Papantla Paratì Patagonia Pechino Pelourinho Península Valdés Petra Pisac Port Au Prince Portoferraio Potosì Poza Rica Pucon Puebla Puerto Madryn Puerto Maldonado Puerto Natales Puerto Piramides Puerto Varas Puno Punta Arenas Quetzaltenango Quito Rang Raqchi Ravello Recanati Rio de Janeiro Rio Dulce Riobamba Roma Ruse salar Salvador da Bahia Samarcanda San Agustin San Blas San Cristobal de las Casas San Francisco El Alto San Ignacio San José San Juan San Marcos La Laguna San Pedro San Pedro de Atacama San Pedro La Laguna Santa Barbara Santa Caterina Santa Clara Santa Elena de Monteverde Santa Margherita Ligure Santiago Santiago Atitlan Santiaguito Sarospatak Sary Tash Seno Otway Shobak Sighisoara Sillustani Siloli Sololà Sorrento Stresa Sucre Sud America Sumidero Tambo Machay Targu Mures Tash Rabat Taulabé Tegucigalpa Tiahuanaco Tierra del Fuego Tikal torre di Burana Torres del Paine Transfagarasan Trinidad Trujillo Tucan Travel Turpan Urbino Urumqi Ushuaia Uxmal Uyuni Vaduz Vagabondo Valdivia Valle de Elqui Valle di Fergana Valparaiso Veliko Tarnovo Venezia Viejo Palmar Vila do Abraão Viña del Mar Viñales Vize Wild Frontiers Xian Yambol Zamosc Ziwa Rhino Sanctuary