Sei qui: i miei viaggi » Al lavoro in America Latina » Paraguay » Un bell'edificio coloniale

Un bell'edificio coloniale

immagine

Un bell’edificio coloniale è quello che ci ospita, per questa notte, ad Asunción, la capitale del Paraguay. E’ stato trasformato in hotel una cinquantina di anni fa, per fortuna con molto garbo ed attenzione, e conserva molti dei tratti di quel tempo. Al mio gruppo piace, dopo la spartanità dell’hotel che ci ha ospitato a Foz do Iguaçu, e a quello non particolarmente elaborato di Rio de Janeiro.

A Rio ero arrivato il 18, e per alcuni giorni ero stato ospite di Luigi, un ottimo personaggio di origini italiane che, di lavoro, fa l’organizzatore di eventi musicali, di quelli grossi: è lui che porta in Brasile personaggi del calibro di Bocelli, o la Philarmonic Orchestra inglese, tanto per dirne due. A parte il fatto che abita in un’ottima posizione, con una vista sulla baia di Flamengo e del Pan di Zucchero che neanche se compravo una cartolina me la sognavo, è stata un’ottima occasione per parlare - in italiano, ma anche in portoghese, con lui che finalmente correggeva i miei errori che se no rimarrebbero tali in secula seculorum - e scoprire qualcosa di più di questo Brasile, e di Rio de Janeiro in particolare, che si sta rifacendo il makeup in vista dei mondiali di calcio e poi dei giochi olimpici (e se ce la faranno sarà un miracolo, davvero). Spiagge, anche questa volta, nisba: un sacco di cose da sistemare per il tour che sta per partire, e poca voglia di arrivare fino al litorale di Copacabana (ché quello di Flamengo è sì bello ma anche sporco, essendo una sorta di baia chiusa alle correnti); in compenso, però, ho fatto qualche giro in centro, con tanto di visita guidata nella biblioteca nazionale e quattro passi per Santa Teresa, delizioso quartiere bohemienne molto appetito dagli stranieri residenti in città. Con Luigi poi siamo andati a cena una sera nel ristorante La Fiorentina, dove contrariamente a quello che potreste pensare non fanno la bisteccazza ma di carne brasileira ce n’è comunque, insieme ad un sacco di artisti d’ogni sorta che da tempo immemore frequentano il locale (visto nessuno di conosciuto da noi, ma dopo tutto non sono un assiduo frequentatore di telenovelas o giornali scandalistici, quindi magari la mia è solo ignoranza).

Dopo Rio, con mezzo gruppo arrivato in ritardo e "leggermente" adirato per aver perso il volo di connessione a Parigi ed essere stato trattato come "pezze da culo" da Air France (ma sì, vendiamogli pure Alitalia...), e con un ottimo tour guidato dal simpatico Alexandre e veicolato dal buon José Luis (che per noi di JLA é sempre una certezza - quel "noi di" è detto con una leggera spazzolatina di spalla, giusto per darsi un tono... del resto, al terzo tour posso pure dirlo, c’ho pure la maglietta griffata ^-^), siamo andati a Foz, per annaffiarci con gli spruzzi delle cascate. Un caldo delirante ci ha accolto appena siamo scesi dalla scaletta dell’aereo, e gli spruzzi sono stati davvero benvenuti. Era Natale, e come ogni Natale che si rispetti tutti i ristoranti di Foz sono chiusi... sono incredibili, questi brasiliani: la sera prima, vigilia, a Copacabana tutto era sprangato, o il prezzo era lievitato a cifre degne della Stazione Spaziale Internazionale, ed avevo dovuto girare per due ore prima di trovare un ristorante (però, che figata: dopo la cena, siamo andati in spiaggia, a camminare a piedi nudi sul bagnasciuga sotto una luna quasi piena); e qui, di nuovo la stessa solfa, per fortuna il nostro tuttofare locale Antonio ne scova uno aperto. Ovviamente, italiano (Le 4 sorelle), con un rodizio di pasta che non è male, e che sarebbe ancora più apprezzato se, nell’ordine, il condizionatore non si rompesse, non dimenticassero le ordinazioni di due clienti e non aggiungessero dei piatti mai arrivati al conto... che questo tour sia nato sotto una cattiva stella?

Perché già le premesse non incoraggiavano: causa variazioni nelle tratte volate dalla TAM, che collegava Asunciòn con La Paz, Journey Latin America ha dovuto cambiare il nostro modo di raggiungere la città boliviana, costringendoci a prendere un bus privato cheppercarità niente da dire, anzi è stato quasi divertente, però farsi 5 ore e mezza di viaggio fermandosi solo un paio di volte per ovvie motivazioni renali con un autista che faceva i 90 allora secchi sia sull’autostrada sia in città (a meno che, ma è un pensiero che mi coglie solo ora, impreparato, il tachimetro non fosse scassato).

E siamo quindi arrivati ad Asunciòn, molti abbastanza stanchi da saltare a pié pari la cena, mentre in quattro abbiamo affrontato l’oscurità delle strade per finire a mangiare in una sorta di grill-bar all’americana (tutto il resto stava già chiudendo quando siamo arrivati), a colpi di hamburger peraltro buoni e cocktail che si giovavano dell’offerta 2x1, per poi imbatterci in un delizioso localino dove si stava tenendo una sessione di karaoke... mmm, tutti maschi... mmm, strani sguardi... mmm, ops, dev’essere la filiale locale del Blue Oyster, quello di Scuola di Polizia, pensiamo, e decidiamo che siamo stanchi anche noi, e torniamo alla nostra bella casa coloniale.

Nota bene:

Per i nostalgici, ecco l'indimenticata ed indimenticabile musichetta del Blue Oyster: http://www.youtube.com/watch?v=tdbt-sx5MDc

Lascia un tuo commento

Campi
Bottoni

Informazioni

inserito il 26/12/2012
visualizzato: 1595 volte
commentato: 0 volte
totale racconti: 554
totale visualizzazioni: 911383

Cerca nel diario

Cerca tra i racconti di viaggio pubblicati nel diario di bordo:

Ultime destinazioni

Racconti più recenti

Racconti più letti

Racconti più commentati

Ultimi commenti

Tag del diario di bordo

Aguas Calientes Amalfi Amazzonia Ambato Andahuaylillas Angra dos Reis Arequipa Assisi Asunción Baia Mare Balau Lac Bassin Bleu Bassin Zim Bellagio Bishkek Bocas del Toro Bogotà Bologna Bonito Boquete Buenos Aires Buzios Bwindi Cajamarca Camaguey Campeche Campulung Cancun Cannes canyon del Colca Cap-Haïtien Cartagena Cayo Las Brujas Cernobbio Chaa Creek Chapada Diamantina Chiapa de Corzo Chiavari Chichen Itzà Chichicastenango Chiloe Chivay Cienfuegos Città del Guatemala Città del Messico Cluj Napoca Copacabana Copán Copán Ruinas Costa Azzurra Costiera Amalfitana Cuenca Curitiba Cusco Dubai Dukla Dunhuang Dushanbe El Calafate El Chaltén El Tajin Entebbe ExPlus Fan Mountains fiume Pacuare fiume Tambopata Florianopolis Foz do Iguaçu GCC Granada Grand Circle Guayaquil Huamachuco Humenne Igoumenitsa Iguaçu Iguazu Ilha Grande Ingapirca Interlaken Isla Colon Isla del Sol Isla Mujeres Istanbul Jacmel Jaiyuguan JLA Joya de Ceren Kampala Kashgar Khodjent Kibale Koch Kor Kokand Kumkoy La Antigua Guatemala La Havana La Paz lago di Como lago Maggiore lago Nicaragua lago Song-Kol lago Titicaca lago Yojoa lake Mburo Leon Lima Livingston Livorno Londra Lublin Lucca Macerata Machu Picchu Madaba Madrid Managua Manaus Mar Nero Margilon Mérida Mesilla Momostenango Monaco Monte Alban Murchison Falls Mutianyu Nice Nyjrbator Oaxaca Ometepe Omoa Osh Otavalo Pacaya Palenque Panajachel Panamà Papantla Paratì Patagonia Pechino Pelourinho Península Valdés Petra Pisac Port Au Prince Portoferraio Potosì Poza Rica Pucon Puebla Puerto Madryn Puerto Maldonado Puerto Natales Puerto Piramides Puerto Varas Puno Punta Arenas Quetzaltenango Quito Rang Raqchi Ravello Recanati Rio de Janeiro Rio Dulce Riobamba Roma Ruse salar Salvador da Bahia Samarcanda San Agustin San Blas San Cristobal de las Casas San Francisco El Alto San Ignacio San José San Juan San Marcos La Laguna San Pedro San Pedro de Atacama San Pedro La Laguna Santa Barbara Santa Caterina Santa Clara Santa Elena de Monteverde Santa Margherita Ligure Santiago Santiago Atitlan Santiaguito Sarospatak Sary Tash Seno Otway Shobak Sighisoara Sillustani Siloli Sololà Sorrento Stresa Sucre Sud America Sumidero Tambo Machay Targu Mures Tash Rabat Taulabé Tegucigalpa Tiahuanaco Tierra del Fuego Tikal torre di Burana Torres del Paine Transfagarasan Trinidad Trujillo Tucan Travel Turpan Urbino Urumqi Ushuaia Uxmal Uyuni Vaduz Vagabondo Valdivia Valle de Elqui Valle di Fergana Valparaiso Veliko Tarnovo Venezia Viejo Palmar Vila do Abraão Viña del Mar Viñales Vize Wild Frontiers Xian Yambol Zamosc Ziwa Rhino Sanctuary