24 ore a Sydney

immagineA causa del mio colpo di bacucco (come già raccontato precedentemente), mi son goduto solo 24 ore a Sydney: il bus mi ha scaricato ieri alle 9:30, ed ora alle 10 sono in aeroporto ad aspettare il volo per Auckland.

Che dire?
Innanzitutto, che c'è un sacco di gente per le strade; non so come abbiano fatto durante le olimpiadi, ma è sicuramente il posto più trafficato (e non quindi solo popoloso) che abbia visto qui in OZ.
Ho lasciato il bagaglione in uno sportello automatico (ladri: 7 dollari!) ed ho cercato un posto per mangiare, dato l'evidente calo di zuccheri all'interno del mio metabolismo... ho optato per un sanissimo pasto da Burger King (o Hungry Jack, come si chiama qui); poi, mi son messo alla ricerca di un negozio di libri usati, e dopo un pò di ricerca son finalmente riuscito a trovare una LP per la Nuova Zelanda a 27 dollari (affarone: è fresca di stampa, settembre 2004). Quindi, armato di mappa, ho cominciato a camminare sotto il sole. Hyde Park, la bella cattedrale, l'austero museo nazionale, e poi finalmente il porto, con le mitiche vele dell'Opera House ed il ponte metallico soprannominato "vecchio attaccapanni"... già, il ponte: si può attraversarlo a piedi, in bici, in macchina, in bus, in treno, e persino scalarlo (3 ore e mezza, solo 160 dollarozzi!)... indovinate io cosa ho fatto ;-)
L'Opera House, invece, la si può ammirare agratis da fuori (ma non scalarla!); le visite guidate all'interno costano 25 dollari, non mi convince molto pagare per entrare in un teatro dove non stanno mettendo in scena niente... c'è un bel parchetto con vista sul porto, erba fresca e morbida, balsamo per i miei piedi.
Dall'altra parte del ponte, cerco un buon posto per scattare foto tramontine e notturne alla baia, ma i migliori sono privatizzati, quindi mi metto a condividere un molo con dei pescatori, mentre mangio insalata graca e mozzarelle (!) trovate in un paio di negozietti.
Dopo le 19, prendo un treno, recupero il bagaglio e poi aspetto il bus per andare da Louise, la tipa presso la quale passo la notte: insegnante di linguaggio dei segni, divide la casa con altri due ospiti (sordi); parliamo un po', ma non prima che abbiano finito di vedere Gothika (sottotitolato, ovviamente... certo che deve essere una palla perdersi tutte quelle musiche terrificanti con cui infarciscono i thriller, oltre ai rumori delle gocce di sangue che sguisciano).

Stamattina, Louise mi ha dato uno strappo fino in aeroporto (molto vicino, con effetti simili a Malpensa). Qui, scopro che senza un biglietto fuori dalla NZ non mi lasceranno partire... mmm, panico, che fare?! Chiedo in qualche biglietteria, e alla fine opto per una soluzione interlocutoria: acquisto un biglietto più costoso, che però mi permette di ricevere il rimborso quasi totale in caso di non utilizzo (è già certo che quei soldi me li riprendo, oggi o domani); ci perdo qualcosa, ma almeno non mi lego le mani in vista di offerte in NZ.

Ora vado, ci sentiamo dalla prossima nazione.

Lascia un tuo commento

Campi
Bottoni

Informazioni

inserito il 17/09/2004
visualizzato: 1858 volte
commentato: 0 volte
totale racconti: 554
totale visualizzazioni: 948652

Cerca nel diario

Cerca tra i racconti di viaggio pubblicati nel diario di bordo:

Ultime destinazioni

Racconti più recenti

Racconti più letti

Racconti più commentati

Ultimi commenti

Tag del diario di bordo

Aguas Calientes Amalfi Amazzonia Ambato Andahuaylillas Angra dos Reis Arequipa Assisi Asunción Baia Mare Balau Lac Bassin Bleu Bassin Zim Bellagio Bishkek Bocas del Toro Bogotà Bologna Bonito Boquete Buenos Aires Buzios Bwindi Cajamarca Camaguey Campeche Campulung Cancun Cannes canyon del Colca Cap-Haïtien Cartagena Cayo Las Brujas Cernobbio Chaa Creek Chapada Diamantina Chiapa de Corzo Chiavari Chichen Itzà Chichicastenango Chiloe Chivay Cienfuegos Città del Guatemala Città del Messico Cluj Napoca Copacabana Copán Copán Ruinas Costa Azzurra Costiera Amalfitana Cuenca Curitiba Cusco Dubai Dukla Dunhuang Dushanbe El Calafate El Chaltén El Tajin Entebbe ExPlus Fan Mountains fiume Pacuare fiume Tambopata Florianopolis Foz do Iguaçu GCC Granada Grand Circle Guayaquil Huamachuco Humenne Igoumenitsa Iguaçu Iguazu Ilha Grande Ingapirca Interlaken Isla Colon Isla del Sol Isla Mujeres Istanbul Jacmel Jaiyuguan JLA Joya de Ceren Kampala Kashgar Khodjent Kibale Koch Kor Kokand Kumkoy La Antigua Guatemala La Havana La Paz lago di Como lago Maggiore lago Nicaragua lago Song-Kol lago Titicaca lago Yojoa lake Mburo Leon Lima Livingston Livorno Londra Lublin Lucca Macerata Machu Picchu Madaba Madrid Managua Manaus Mar Nero Margilon Mérida Mesilla Momostenango Monaco Monte Alban Murchison Falls Mutianyu Nice Nyjrbator Oaxaca Ometepe Omoa Osh Otavalo Pacaya Palenque Panajachel Panamà Papantla Paratì Patagonia Pechino Pelourinho Península Valdés Petra Pisac Port Au Prince Portoferraio Potosì Poza Rica Pucon Puebla Puerto Madryn Puerto Maldonado Puerto Natales Puerto Piramides Puerto Varas Puno Punta Arenas Quetzaltenango Quito Rang Raqchi Ravello Recanati Rio de Janeiro Rio Dulce Riobamba Roma Ruse salar Salvador da Bahia Samarcanda San Agustin San Blas San Cristobal de las Casas San Francisco El Alto San Ignacio San José San Juan San Marcos La Laguna San Pedro San Pedro de Atacama San Pedro La Laguna Santa Barbara Santa Caterina Santa Clara Santa Elena de Monteverde Santa Margherita Ligure Santiago Santiago Atitlan Santiaguito Sarospatak Sary Tash Seno Otway Shobak Sighisoara Sillustani Siloli Sololà Sorrento Stresa Sucre Sud America Sumidero Tambo Machay Targu Mures Tash Rabat Taulabé Tegucigalpa Tiahuanaco Tierra del Fuego Tikal torre di Burana Torres del Paine Transfagarasan Trinidad Trujillo Tucan Travel Turpan Urbino Urumqi Ushuaia Uxmal Uyuni Vaduz Vagabondo Valdivia Valle de Elqui Valle di Fergana Valparaiso Veliko Tarnovo Venezia Viejo Palmar Vila do Abraão Viña del Mar Viñales Vize Wild Frontiers Xian Yambol Zamosc Ziwa Rhino Sanctuary