Sei qui: i miei viaggi » OltreIlGiardino: un giro del mondo in 800 giorni » Cile » Una lengua y una moneda

Una lengua y una moneda

immagineCredo non sia un segreto per nessuno che nella maggior parte dei paesi dell'America del Sud la lingua ufficiale sia lo spagnolo (eccezioni sono il Brasile, dove si parla portoghese, e i vari staterelli come le Guyane, lungo la costa nord).

La cosa, onestamente, facilita non poco il viaggiare da un paese all'altro, ovviamente per chi riesce a spiccicare almeno qualche parola nell'idioma iberico (per la qual cosa io ringrazio pubblicamente l'amico Francesco Ferrini, che ha pazientemente elargito i primi rudimenti di tale lingua a mia sorella ed a me, e tutti gli insegnanti del corso ENJUVE che per un mese, tra Cordoba e Mellina, si sono sobbarcati l'arduo compito di sgrezzarmi).

Da esperantista (cos'è l'Esperanto e che cosa pensano gli esperantisti di una lingua comune lo trovate nel menu di Daniele, a sinistra) convinto, apprezzo in modo particolare l'utilità di questa uniformità... per quanto teorica. Teorica per varie ragioni: innanzitutto, la pronuncia dello spagnolo qui, sebbene sia chiamato "castillano", è in realtà quella dello spagnolo andaluso, ovvero del sud della penisola iberica; la motivazione è che i primi colonizzatori europei del continente erano prevalentemente originari di tale zona; per questo, ad esempio, la lettera "Y" viene pronunciata come "GI" e non come "I", e lo stesso vale per la doppia "L" (Rio Gallego si pronuncia Rio Gaggego). A questo, si aggiunge il fatto che, sebbene raramente esistano inflessioni regionali così marcate come quelle a cui siamo abituati nel vecchi continente, esistono invece differenziazioni a seconda del paese, dove alcune parole risultano parzialmente o interamente modificate.
Non è, comunque, neppure lontanamente paragonabile alla babele europea, e dopo un mese e mezzo tra Cile ed Argentina devo ammettere che non mi riesce ancora di distinguere le varie nazionalità solo in base alla lingua.

La moneta, invece, rappresenta un problema irrisolto e, a quanto pare, irrisolubile. Abituato ormai alla comodità dell'Euro (anche se, come tutti voi, ancora ogni tanto converto mentalmente in vecchie lire per fare confronti), mi vien sempre da temere il momento in cui devo cambiare unità monetaria, e in special modo se devo cambiare anche delle banconote del paese precedente (se poi ti fregano come con la Polinesia Francese, della quale nessuno pare volere la valuta, la cosa mi porta sull'orlo dell'esaurimento nervoso); qui, dove passare da un paese all'altro è a volte l'unica soluzione per proseguire la strada (specie in Patagonia), una moneta unica sarebbe una soluzione ottimale, ancor più che in Europa.

Ovviamente, ho chiesto delucidazioni in merito, ed i cileni hanno tutti dato la medesima risposta: l'economia cilena è la più forte del continente, e l'instabilità economica (si veda quanto successo recentemente in Argentina, dove ora anche i brasiliani vanno in vacanza perché è conveniente) e politica che caratterizza tutti gli altri paesi non rende praticabile un'unità monetaria ed amministrativa dell'economia. Un tentativo era stato fatto con il MerCoSur, il mercato comune sudamericano, ma anche in quello il Cile non ha voluto entrare perché ci avrebbe rimesso troppo...

Ed il dollaro statounitense? Sebbene spesso accettato (con favore), ha ormai perduto quell'aura magica superpartes che aveva qui (come in altre parti del mondo, dove ormai preferiscono chiederti la mancia in Euro... chiamali scemi!), ed è utile più che altro come risorsa di sopravvivenza (qualche biglietto nascosto da qualche parte nello zaino fa sempre comodo...).

Commenti

Il giorno 05/04/2005, Daniela ha scritto...
CURIOSITA' :
noi usiamo dire tipo "ero tutto un brivido, dalla TESTA ai PIEDI..." mentre in Sudamerica si dice "DE I PIES A LA CABEZA" cioè il contrario.

Pelle d'oca = piel de galina (anche loro lo usano)

La pignatta (parola che in dialetto veneto significa la pentola) in Colombia è un muneco, cioè un bambolotto di stoffa imbottito di caramelle o dolci che viene usato nelle feste popolari come gara gioco (figurati quando ho chiesto alla colombiana che lavora con me di passarmi la pignatta....). Alla prossima d'

Lascia un tuo commento

Campi
Bottoni

Informazioni

inserito il 19/03/2005
visualizzato: 2043 volte
commentato: 1 volta
totale racconti: 554
totale visualizzazioni: 948466

Cerca nel diario

Cerca tra i racconti di viaggio pubblicati nel diario di bordo:

Ultime destinazioni

Racconti più recenti

Racconti più letti

Racconti più commentati

Ultimi commenti

Tag del diario di bordo

Aguas Calientes Amalfi Amazzonia Ambato Andahuaylillas Angra dos Reis Arequipa Assisi Asunción Baia Mare Balau Lac Bassin Bleu Bassin Zim Bellagio Bishkek Bocas del Toro Bogotà Bologna Bonito Boquete Buenos Aires Buzios Bwindi Cajamarca Camaguey Campeche Campulung Cancun Cannes canyon del Colca Cap-Haïtien Cartagena Cayo Las Brujas Cernobbio Chaa Creek Chapada Diamantina Chiapa de Corzo Chiavari Chichen Itzà Chichicastenango Chiloe Chivay Cienfuegos Città del Guatemala Città del Messico Cluj Napoca Copacabana Copán Copán Ruinas Costa Azzurra Costiera Amalfitana Cuenca Curitiba Cusco Dubai Dukla Dunhuang Dushanbe El Calafate El Chaltén El Tajin Entebbe ExPlus Fan Mountains fiume Pacuare fiume Tambopata Florianopolis Foz do Iguaçu GCC Granada Grand Circle Guayaquil Huamachuco Humenne Igoumenitsa Iguaçu Iguazu Ilha Grande Ingapirca Interlaken Isla Colon Isla del Sol Isla Mujeres Istanbul Jacmel Jaiyuguan JLA Joya de Ceren Kampala Kashgar Khodjent Kibale Koch Kor Kokand Kumkoy La Antigua Guatemala La Havana La Paz lago di Como lago Maggiore lago Nicaragua lago Song-Kol lago Titicaca lago Yojoa lake Mburo Leon Lima Livingston Livorno Londra Lublin Lucca Macerata Machu Picchu Madaba Madrid Managua Manaus Mar Nero Margilon Mérida Mesilla Momostenango Monaco Monte Alban Murchison Falls Mutianyu Nice Nyjrbator Oaxaca Ometepe Omoa Osh Otavalo Pacaya Palenque Panajachel Panamà Papantla Paratì Patagonia Pechino Pelourinho Península Valdés Petra Pisac Port Au Prince Portoferraio Potosì Poza Rica Pucon Puebla Puerto Madryn Puerto Maldonado Puerto Natales Puerto Piramides Puerto Varas Puno Punta Arenas Quetzaltenango Quito Rang Raqchi Ravello Recanati Rio de Janeiro Rio Dulce Riobamba Roma Ruse salar Salvador da Bahia Samarcanda San Agustin San Blas San Cristobal de las Casas San Francisco El Alto San Ignacio San José San Juan San Marcos La Laguna San Pedro San Pedro de Atacama San Pedro La Laguna Santa Barbara Santa Caterina Santa Clara Santa Elena de Monteverde Santa Margherita Ligure Santiago Santiago Atitlan Santiaguito Sarospatak Sary Tash Seno Otway Shobak Sighisoara Sillustani Siloli Sololà Sorrento Stresa Sucre Sud America Sumidero Tambo Machay Targu Mures Tash Rabat Taulabé Tegucigalpa Tiahuanaco Tierra del Fuego Tikal torre di Burana Torres del Paine Transfagarasan Trinidad Trujillo Tucan Travel Turpan Urbino Urumqi Ushuaia Uxmal Uyuni Vaduz Vagabondo Valdivia Valle de Elqui Valle di Fergana Valparaiso Veliko Tarnovo Venezia Viejo Palmar Vila do Abraão Viña del Mar Viñales Vize Wild Frontiers Xian Yambol Zamosc Ziwa Rhino Sanctuary