Sei qui: i miei viaggi » OltreIlGiardino: un giro del mondo in 800 giorni » Venezuela » Ingresso nel mondo perduto

Ingresso nel mondo perduto

immagineAlla fine, un ponte mi ha bloccato: caduto e sfraccicatosi, mi ha impedito di raggiungere la riserva guyanese che volevo visitare (meglio: mi avrebbe impedito di uscirne, causa mancato passaggio mezzi), ergo ho deciso di fare tutta una tirata fino alla frontiera col Brasile, fortunamente andata senza nessun assalto notturno di banditi. Dalla frontiera ho raggiunto in bus Boa Vista, cittadina essenzialmente inutile dove ho solo tirato il fiato per la notte e mi sono abbuffato all'ultimo rodizio di carne. Poi, il mattino seguente, bus di nuovo fino alla frontiera col Venezuela, dove ho posato lo zaino nella cittadina di Santa Helena.

Si racconta che il famoso Mondo Perduto di Arthur Conan Doyle sia proprio questo, dove savane enormi sono interrotte qua e là da formazioni montagnose dette Tepuy (essenzialmente, mi par d'aver capito, strati ultracompatti di rocce sedimentatesi prima del Giurassico, quando ancora i continenti erano uniti); sulle loro vette, spesso, enormi distese di cristalli; ai loro piedi, talvolta, miniere di minerali preziosi.

Con un tedesco, una keniota e due austriaci ho girato la Gran Sabana per due giorni, su un 4x4 ultimo modello munito di dvd e minischermi (!!!). Essenzialmente, siamo scesi per alcune centinaia di chilometri lungo la unica strada che collega col resto del Paese, uscendo a destra e a manca ogni volta che ci fosse da andare a vedere una cascata o un villaggio indigeno (è ovviamente vietato girare in jeep nella savana a proprio piacimento, per una questione di preservazione ambientale); abbiamo così visitato molte cascate (una di 105 metri, due gemelle di 55, etc...), spesso bagnandoci nei laghetti alla loro base, e abbiamo fatto escursioni in barchetta (ovviamente, il motore al ritorno si è rotto... ma ci è andata meglio che a una spedizione di qualche anno fa, quando 3 missionari italiani furono gli unici a salvarsi a nuoto mentre la loro imbarcazione con altri passeggeri veniva trascinata dalla corrente fino alla cascata e...) e dormito in un villaggio semiindigeno (non pensiate a uomini delle caverne con ossi infilati nelle narici, ma a capanne in cui la corrente elettrica non è ancora arrivata sì). Una buona esperienza, allietata dal sole del primo giorno e rinfrescata dalle abbondanti piogge del secondo.

Ora, un giorno di relax, piangendo per la notizia che la cascata Angel (la più alta del mondo) è apparentemente a corto d'acqua (la cosa potrebbe impedirmene la visita), e preparando un'altra avventura: l'ascesa al Monte Roroima, l'unico dei tepuy che si puó legalmente scalare... la fanno tutti, anche se è costosa, ma noi stiamo cercando di organizzare un'escursione tutta nostra, con più tempo in vetta e meno portatori tra i piedi... ce la faremo?

Lascia un tuo commento

Campi
Bottoni

Informazioni

inserito il 02/05/2006
visualizzato: 2060 volte
commentato: 0 volte
totale racconti: 554
totale visualizzazioni: 905686

Cerca nel diario

Cerca tra i racconti di viaggio pubblicati nel diario di bordo:

Ultime destinazioni

Racconti più recenti

Racconti più letti

Racconti più commentati

Ultimi commenti

Tag del diario di bordo

Aguas Calientes Amalfi Amazzonia Ambato Andahuaylillas Angra dos Reis Arequipa Assisi Asunción Baia Mare Balau Lac Bassin Bleu Bassin Zim Bellagio Bishkek Bocas del Toro Bogotà Bologna Bonito Boquete Buenos Aires Buzios Bwindi Cajamarca Camaguey Campeche Campulung Cancun Cannes canyon del Colca Cap-Haïtien Cartagena Cayo Las Brujas Cernobbio Chaa Creek Chapada Diamantina Chiapa de Corzo Chiavari Chichen Itzà Chichicastenango Chiloe Chivay Cienfuegos Città del Guatemala Città del Messico Cluj Napoca Copacabana Copán Copán Ruinas Costa Azzurra Costiera Amalfitana Cuenca Curitiba Cusco Dubai Dukla Dunhuang Dushanbe El Calafate El Chaltén El Tajin Entebbe ExPlus Fan Mountains fiume Pacuare fiume Tambopata Florianopolis Foz do Iguaçu GCC Granada Grand Circle Guayaquil Huamachuco Humenne Igoumenitsa Iguaçu Iguazu Ilha Grande Ingapirca Interlaken Isla Colon Isla del Sol Isla Mujeres Istanbul Jacmel Jaiyuguan JLA Joya de Ceren Kampala Kashgar Khodjent Kibale Koch Kor Kokand Kumkoy La Antigua Guatemala La Havana La Paz lago di Como lago Maggiore lago Nicaragua lago Song-Kol lago Titicaca lago Yojoa lake Mburo Leon Lima Livingston Livorno Londra Lublin Lucca Macerata Machu Picchu Madaba Madrid Managua Manaus Mar Nero Margilon Mérida Mesilla Momostenango Monaco Monte Alban Murchison Falls Mutianyu Nice Nyjrbator Oaxaca Ometepe Omoa Osh Otavalo Pacaya Palenque Panajachel Panamà Papantla Paratì Patagonia Pechino Pelourinho Península Valdés Petra Pisac Port Au Prince Portoferraio Potosì Poza Rica Pucon Puebla Puerto Madryn Puerto Maldonado Puerto Natales Puerto Piramides Puerto Varas Puno Punta Arenas Quetzaltenango Quito Rang Raqchi Ravello Recanati Rio de Janeiro Rio Dulce Riobamba Roma Ruse salar Salvador da Bahia Samarcanda San Agustin San Blas San Cristobal de las Casas San Francisco El Alto San Ignacio San José San Juan San Marcos La Laguna San Pedro San Pedro de Atacama San Pedro La Laguna Santa Barbara Santa Caterina Santa Clara Santa Elena de Monteverde Santa Margherita Ligure Santiago Santiago Atitlan Santiaguito Sarospatak Sary Tash Seno Otway Shobak Sighisoara Sillustani Siloli Sololà Sorrento Stresa Sucre Sud America Sumidero Tambo Machay Targu Mures Tash Rabat Taulabé Tegucigalpa Tiahuanaco Tierra del Fuego Tikal torre di Burana Torres del Paine Transfagarasan Trinidad Trujillo Tucan Travel Turpan Urbino Urumqi Ushuaia Uxmal Uyuni Vaduz Vagabondo Valdivia Valle de Elqui Valle di Fergana Valparaiso Veliko Tarnovo Venezia Viejo Palmar Vila do Abraão Viña del Mar Viñales Vize Wild Frontiers Xian Yambol Zamosc Ziwa Rhino Sanctuary