Sei qui: i miei viaggi » ExpeditionPlus! San Pietroburgo - Istanbul » Romania » Expedition, giorno 35 - Balau Lac/Campulung

Expedition, giorno 35 - Balau Lac/Campulung

immagine

"150 serpentine, 27 viadotti, 6 tunnel (tra cui il più lungo del paese, non illuminato, di 884 metri), 275.000 tonnellate d’asfalto, il tutto costruito con l’ausilio di 6250 tonnellate di esplosivo, necessario per la costruzione nei punti dove le rocce erano più dure; ben 40 vite sono state perse nei lavori per questa strada".

La Transfagarasan, che collega le regioni storiche di Valacchia e Transilvania, è anche questo.

Soprattuto, è sudore. Specie se la fate in bicicletta.

Noi, l’abbiamo fatta.

Partiti da Sighisoara, forse città natale di quel buontempone di Vlad l’Impalatore, detto Dracula dagli amici, abbiamo percorso un centinaio di chilometri prima di arrivare alle pendici del salitone, atteso da tutti (compreso Tony, quello colpito dal mattone zingaro, che si è mangiato le mani fin dove il gesso lo permetteva per averlo dovuto fare in furgone e non sulla sua due-ruote) come il grande evento di questa parte dell’Expedition.

E certo che, se non proprio grande evento, sicuramente alto lo è stato: a me, in fondo alla fila, ci sono volute più di 4 ore per inerpicarmi per la trentina di chilometri che mi distanziavano dal nostro obiettivo, il rifugio in cui poi avremmo passato la notte. Cominciando tranquillamente, in fondo come si deve ad un buon sweeper, chiacchierando con l’australiano Peter di tante cose e di nessuna, solamente per distrarsi e non badare all’aumento della pendenza; David era poco davanti a noi, Maxwell e Janice qualche chilometro avanti. Lentamente, inesorabilmente, li abbiamo ripresi, e al curvone di metà salita abbiamo potuto ammirare assieme la cascata in lontananza e la distesa di bancherelle che vendono la roba più inutile di questo mondo (ma chi vorrebbe mai comprare un cavallo di gomma gonfiabile rosso, su una salita del genere?!). Rick, sul furgone, si è fatto vedere al momento giusto, distribuendo biscotti e cioccolata come un qualsiasi Babbo Natale, e dando un passaggio a quattro giovani cechi che avevano trascorso qualche giorno a gironzolare per le vette ed ora scendevano. "Bravissimi", ci hanno detto, e un po’ si vedeva che pensavano a quante poche rotelle giravano nelle nostre teste. Jan sale sul furgone, Ross scatta via, noi riprendiamo la salita. Si suda, e fa pure freschino; la giacca frangivento che mi sono guadagnato costruendo il sito web dedicato a Beatrice dell’ufficio (www.askbea.info... ma come, non l’avevate ancora visto?) serve benino al suo scopo, proteggendo le mie parti alte, mentre le mie gambe macinano decametri dopo decametri, salendo sempre più su. Un pastore con il suo gregge ci taglia la strada, qualche macchina passa e gli alberi cedono il posto quasi improvvisamente ai prati d’alta montagna. Davanti a noi si snoda il serpentone degli ultimi tornanti, siamo ormai rimasti in quattro e già non si vede più il rifugio immerso nella nebbia. Ma il sole torna, e anche se fa freddo ci diamo dentro, con spirito indomito anche quando veniamo sorpassati "tutti" da un tipo a piedi che si allena per la maratona... Lo spirito è un po’ meno indomito, ma la voglia di arrivare al calduccio c’è, e alla fine Maxwell ed io arriviamo al rifugio, che in realtà è un bell’hotel sulle rive del lago Balau.

Cena abbondante, notte al calduccio (accendo tutti i termosifoni della suite che hanno assegnato a me e Alexandru), poi la mattina si riparte, ed io ho detto a Rick che vista la faticaccia di ieri voglio godermi pure la discesa.

25 km di discesa, e neppure una pedalata! Se non fosse che devo inchiodare di colpo per controllare perché il furgone si è fermato vicino ad un ristorante (risposta: per controllare Ken, Bob e Susan che si erano fermati a loro volta per una cioccolata calda), sarei riuscito a farne almeno altri due o tre prima di dover ricominciare a far fatica. Scaldo le mani: il sole non è ancora arrivato nella valle e fa freschino. Riprendo Jan, poi arrivano gli altri tre che erano dietro di noi assieme ad un cane, che corre allegramente standoci appresso (fa i 24 km/h, come facilmente verifico... ma che si è mangiato, stamattina?! cocaina pura?)... si va lungo vari laghi, poi si passa sotto il castello di Dracula (quello vero, intendo), cominciano i sali e scendi lungo frutteti percorsi da persone che a colpi di bastone staccano i frutti dai rami, fino a Curtea de Arges con il suo bellissimo monastero del secolo XVI che avevo visitato già l’altra volta che ero venuto in questa terra rumena. Nessuno lo visita, dei nostri, ma io non lo so, e aspetto inutilmente gli ultimi, che intanto han preso una scorciatoia e mi son passati davanti; quando me ne rendo conto, si è fatto tardi, mancano ancora una quarantina di chilometri all’arrivo, e solo un’ora e mezza al briefing... pedalo, pedalo, ma è pieno di colline ben ripide seguite da lunghe discese su una strada di cemento con svariate buche e fratture, e i miei muscoli decidono che la faticata di ieri prima o poi si deve far sentire, ergo negli ultimi 20 chilometri accetto il passaggio offertomi dal furgone e raggiungo Campulung, dove mi aspetta una serata a pulire e controllare le biciclette... evviva!

Domani, finalmente, furgone, con un ingresso nella trafficata Bucarest probabilmente difficile, logisticamente parlando. Vedremo! Intanto, mancheranno solo 10 giorni ad Istanbul...


Commenti

Il giorno 21/09/2012, Chiara ha scritto...
Ehmmmm, ho aperto il link ma non mi è ben chiaro a cosa serva...
Il giorno 22/09/2012, Daniele ha scritto...
E' un motore di ricerca: tu fai una domanda a Bea, e otterrai una risposta... :)

Lascia un tuo commento

Campi
Bottoni

Informazioni

inserito il 18/09/2012
visualizzato: 1823 volte
commentato: 2 volte
totale racconti: 554
totale visualizzazioni: 946847

Cerca nel diario

Cerca tra i racconti di viaggio pubblicati nel diario di bordo:

Ultime destinazioni

Racconti più recenti

Racconti più letti

Racconti più commentati

Ultimi commenti

Tag del diario di bordo

Aguas Calientes Amalfi Amazzonia Ambato Andahuaylillas Angra dos Reis Arequipa Assisi Asunción Baia Mare Balau Lac Bassin Bleu Bassin Zim Bellagio Bishkek Bocas del Toro Bogotà Bologna Bonito Boquete Buenos Aires Buzios Bwindi Cajamarca Camaguey Campeche Campulung Cancun Cannes canyon del Colca Cap-Haïtien Cartagena Cayo Las Brujas Cernobbio Chaa Creek Chapada Diamantina Chiapa de Corzo Chiavari Chichen Itzà Chichicastenango Chiloe Chivay Cienfuegos Città del Guatemala Città del Messico Cluj Napoca Copacabana Copán Copán Ruinas Costa Azzurra Costiera Amalfitana Cuenca Curitiba Cusco Dubai Dukla Dunhuang Dushanbe El Calafate El Chaltén El Tajin Entebbe ExPlus Fan Mountains fiume Pacuare fiume Tambopata Florianopolis Foz do Iguaçu GCC Granada Grand Circle Guayaquil Huamachuco Humenne Igoumenitsa Iguaçu Iguazu Ilha Grande Ingapirca Interlaken Isla Colon Isla del Sol Isla Mujeres Istanbul Jacmel Jaiyuguan JLA Joya de Ceren Kampala Kashgar Khodjent Kibale Koch Kor Kokand Kumkoy La Antigua Guatemala La Havana La Paz lago di Como lago Maggiore lago Nicaragua lago Song-Kol lago Titicaca lago Yojoa lake Mburo Leon Lima Livingston Livorno Londra Lublin Lucca Macerata Machu Picchu Madaba Madrid Managua Manaus Mar Nero Margilon Mérida Mesilla Momostenango Monaco Monte Alban Murchison Falls Mutianyu Nice Nyjrbator Oaxaca Ometepe Omoa Osh Otavalo Pacaya Palenque Panajachel Panamà Papantla Paratì Patagonia Pechino Pelourinho Península Valdés Petra Pisac Port Au Prince Portoferraio Potosì Poza Rica Pucon Puebla Puerto Madryn Puerto Maldonado Puerto Natales Puerto Piramides Puerto Varas Puno Punta Arenas Quetzaltenango Quito Rang Raqchi Ravello Recanati Rio de Janeiro Rio Dulce Riobamba Roma Ruse salar Salvador da Bahia Samarcanda San Agustin San Blas San Cristobal de las Casas San Francisco El Alto San Ignacio San José San Juan San Marcos La Laguna San Pedro San Pedro de Atacama San Pedro La Laguna Santa Barbara Santa Caterina Santa Clara Santa Elena de Monteverde Santa Margherita Ligure Santiago Santiago Atitlan Santiaguito Sarospatak Sary Tash Seno Otway Shobak Sighisoara Sillustani Siloli Sololà Sorrento Stresa Sucre Sud America Sumidero Tambo Machay Targu Mures Tash Rabat Taulabé Tegucigalpa Tiahuanaco Tierra del Fuego Tikal torre di Burana Torres del Paine Transfagarasan Trinidad Trujillo Tucan Travel Turpan Urbino Urumqi Ushuaia Uxmal Uyuni Vaduz Vagabondo Valdivia Valle de Elqui Valle di Fergana Valparaiso Veliko Tarnovo Venezia Viejo Palmar Vila do Abraão Viña del Mar Viñales Vize Wild Frontiers Xian Yambol Zamosc Ziwa Rhino Sanctuary