Visto? Quale visto?

immagineLa rivelazione è abbacinante: la guida delle prigioni ("les bagnes", ovvero la colonia penale) di Sant Laurent ci rivela che il famoso Papillon, famoso non per il cravattino che usava portare ma per la fuga rocambolesca dalle isole guianesi della Salute, in realtà in quelle isole non ci avrebbe mai messo piede... pare infatti che l`unico posto guianese in cui sia stato internato fosse Saint Laurent (nella cella 47 c'è quella che potrebbe essere la sua firma, insieme a decine di altre scritte anche di turisti idioti), e che il resto fossero non tanto invenzioni quanto il racconto di avventure (e sventure) toccate ad altri; data l'impossibilità per molti (causa morte) di rivendicare i propri diritti, nelle tasche del farfallino (tra l'altro noto anche per essere un delatore, che faceva le soffiate sugli altri per guadagnarsi riduzioni di pena) sarebbero entrati molti denari...

sono abbacinato! di più, sono basito!

è, questa, una delle due rivelazioni che mi rendono sfiziosa la giornata. l'altra, meno gradita, la ricevo quando all'ufficio informazioni (pieno di gente cortesissima, mi fanno pure la guardia ai bagagli, e non fanno caso alle mie occhiaie, dovute all'aver dormito su una sedia per qualche ora nella notte causa esaurimento camere nell'albergo dove stavo) mi dicono che ho bisogno di un visto per il Suriname.

"Cosa?", esclamo io. Da quando in qua gli italiani non sono ben accetti in una ex-colonia olandese? La tipa verifica chiamando direttamente l'ambasciata, e là confermano che, non venendo io dai Caraibi, devo chiedere un visto. Il mio culo è che giusto oggi è uno dei due giorni mensili in cui alcuni impiegati dell'ambasciata si trovano appunto a Saint Laurent a disposizione... Di filato ci vado, e qui mi incontro con un gentile impiegato (indiano) e 3 ottusi energumeni (neri neri): mentre il primo mi spiega le formalità da adempiere, gli altri dimostrano la loro idiozia dicendomi che "se vuoi il visto, così devi fare, senza tanti perché!" e che io non discuta perché "qui i boss siamo noi". Motivo del contendere: loro volevano vedere il mio biglietto aereo di uscita dal continente (tale biglietto non esiste), mentre io cercavo di spiegare che se volessi tornare alla Guyana francese non avrei bisogno di biglietto aereo essendo territorio europeo... mi salvo dall'impasse solo grazie al secondo colpo di fortuna del giorno: quel permesso turistico (in realtà inutile, in quanto io appunto italiano) che ho richiesto al consolato venezuelano di Belem, giusto per guadagnare tempo alla frontiera... un pezzo di carta inutile, ma che per i tre idioti (debitamente fotocopiato e pinzato) mi da il diritto (dopo aver versato i 30 euri di rigore!) ad entrare in Suriname.

Non perdo altro tempo per non perdere il traghetto, dove incontro un gruppo di stagionate ex-scout che tornano da una visita organizzata... a noi due, Suriname.

Lascia un tuo commento

Campi
Bottoni

Informazioni

inserito il 20/04/2006
visualizzato: 1639 volte
commentato: 0 volte
totale racconti: 554
totale visualizzazioni: 946919

Cerca nel diario

Cerca tra i racconti di viaggio pubblicati nel diario di bordo:

Ultime destinazioni

Racconti più recenti

Racconti più letti

Racconti più commentati

Ultimi commenti

Tag del diario di bordo

Aguas Calientes Amalfi Amazzonia Ambato Andahuaylillas Angra dos Reis Arequipa Assisi Asunción Baia Mare Balau Lac Bassin Bleu Bassin Zim Bellagio Bishkek Bocas del Toro Bogotà Bologna Bonito Boquete Buenos Aires Buzios Bwindi Cajamarca Camaguey Campeche Campulung Cancun Cannes canyon del Colca Cap-Haïtien Cartagena Cayo Las Brujas Cernobbio Chaa Creek Chapada Diamantina Chiapa de Corzo Chiavari Chichen Itzà Chichicastenango Chiloe Chivay Cienfuegos Città del Guatemala Città del Messico Cluj Napoca Copacabana Copán Copán Ruinas Costa Azzurra Costiera Amalfitana Cuenca Curitiba Cusco Dubai Dukla Dunhuang Dushanbe El Calafate El Chaltén El Tajin Entebbe ExPlus Fan Mountains fiume Pacuare fiume Tambopata Florianopolis Foz do Iguaçu GCC Granada Grand Circle Guayaquil Huamachuco Humenne Igoumenitsa Iguaçu Iguazu Ilha Grande Ingapirca Interlaken Isla Colon Isla del Sol Isla Mujeres Istanbul Jacmel Jaiyuguan JLA Joya de Ceren Kampala Kashgar Khodjent Kibale Koch Kor Kokand Kumkoy La Antigua Guatemala La Havana La Paz lago di Como lago Maggiore lago Nicaragua lago Song-Kol lago Titicaca lago Yojoa lake Mburo Leon Lima Livingston Livorno Londra Lublin Lucca Macerata Machu Picchu Madaba Madrid Managua Manaus Mar Nero Margilon Mérida Mesilla Momostenango Monaco Monte Alban Murchison Falls Mutianyu Nice Nyjrbator Oaxaca Ometepe Omoa Osh Otavalo Pacaya Palenque Panajachel Panamà Papantla Paratì Patagonia Pechino Pelourinho Península Valdés Petra Pisac Port Au Prince Portoferraio Potosì Poza Rica Pucon Puebla Puerto Madryn Puerto Maldonado Puerto Natales Puerto Piramides Puerto Varas Puno Punta Arenas Quetzaltenango Quito Rang Raqchi Ravello Recanati Rio de Janeiro Rio Dulce Riobamba Roma Ruse salar Salvador da Bahia Samarcanda San Agustin San Blas San Cristobal de las Casas San Francisco El Alto San Ignacio San José San Juan San Marcos La Laguna San Pedro San Pedro de Atacama San Pedro La Laguna Santa Barbara Santa Caterina Santa Clara Santa Elena de Monteverde Santa Margherita Ligure Santiago Santiago Atitlan Santiaguito Sarospatak Sary Tash Seno Otway Shobak Sighisoara Sillustani Siloli Sololà Sorrento Stresa Sucre Sud America Sumidero Tambo Machay Targu Mures Tash Rabat Taulabé Tegucigalpa Tiahuanaco Tierra del Fuego Tikal torre di Burana Torres del Paine Transfagarasan Trinidad Trujillo Tucan Travel Turpan Urbino Urumqi Ushuaia Uxmal Uyuni Vaduz Vagabondo Valdivia Valle de Elqui Valle di Fergana Valparaiso Veliko Tarnovo Venezia Viejo Palmar Vila do Abraão Viña del Mar Viñales Vize Wild Frontiers Xian Yambol Zamosc Ziwa Rhino Sanctuary