Sei qui: i miei viaggi » OltreIlGiardino: un giro del mondo in 800 giorni » Giappone » Un rapimento mistico e sensuale...

Un rapimento mistico e sensuale...

immagineSvegliatomi presto, ieri ho preso il bus per Tokushima, cercando di intravedere i gorghi di Naruto che, causati dal repentino cambio di direzione della marea, pare siano una grande attrazione turistica (niente da fare, ora sbagliata!).
A Tokushima, all'ufficio informazioni mi dicono che perderei troppo tempo ad andare a vedere i templi che mi interessano (i primi del pellegrinaggio "degli 88 templi", inventato dal santone Kobo Daishi più di 1000 anni fa, e che ora attrae le anime ed i piedi di milioni di devoti giapponesi), e decido quindi di prendere un trenino per il villaggio di Bandu, da dove intendo visitare i primi tre. Incontro Suzuki-san, anche lui intento a cominciare il suo quinto pellegrinaggio, e assieme a lui mi reco al Ryozen-ji (dove lui acquista le ultime cose che gli servono, cioè la casacchina e il cappello del pellegrino; il resto - candele, incenso, santini, etc., li ha nel suo capiente marsupio) e poi al Gokuraku-ji (occhei, furboni, l'avete capito: JI significa "tempio"!), dove intendiamo passare la notte (6000 yen! un dissanguamento! anche se include cena e colazione, non posso fare a meno di pensare che sono 50 euri che se ne vanno...); lasciati gli zaini, partiamo alla volta del Konsen-ji, dove siamo gli unici a camminare per i giardini tra gli edifici pagodati (il motivo è che l'ufficio che rilascia i tipici timbrini rossastri è già chiuso, e quindi nessun nippo è interessato a venire qui ora!). Torniamo al tempio in tempo per la cena, dove chiaramente metà dei piatti contengono pezzi di pesce seminascosto (e sì che glielo avevo detto, prima, che non lo mangio...), e ci dividiamo poi per la serata; io faccio una mezz'oretta a mollo nel bagno comune, con altri pellegrini che non mi badano più di tanto, e poi torno alla mia camerona (mi sa che sono nel quartiere per "stranieri"), enorme e tutta ricoperta di tatami, con televisore (alla faccia della meditazione!), teiera e bollitore per il tè verde, scaldino e - ovviamente - gabinetto esterno con tazza autoriscaldante.
Al mattino, sveglia alle 6 per partecipare alla preghiera comune, diretta da un monaco che deve dire cose molto interessanti ma anche molto divertenti a giudicare dalle risate che i nippo si fanno. Colazione, e poi loro ripartono per il loro pellegrinaggio, mentre io torno a dormire per un'oretta. Mi metto poi in cammino, per andare a prendere il treno per Takamatsu (dovreste vedermi, mentre parlo in giapponese maccheronico con il gentilissimo bigliettaio della stazione...)
Lungo la via, sale sul treno anche Dianne Lukes, australiana 68enne che insegna esperanto ed inglese in una ditta di un facoltoso industriale giapponese (sarà la mia opsite per i prossimi giorni).
A Takamatsu, andiamo alla riunione mensile del loro gruppo, dove io ovviamente vengo invitato a parlare diffusamente sulla mia vita esperantista. Terminata la lezione, andiamo a visitare il parco Ritsurin, dove finalmente i ciliegi fioriscono, le carpe spalancano la bocca per ingollare il pane che gli si butta, e due tenori giapponesi cantano arie d'opera italiana.
Quel che viene dopo, però, è ancora più fantastico: una delle signore del corso ci invita a casa sua per la cerimonia del te, di cui è un'esperta conoscitrice; e così, ci sediamo nel piccolo stanzino, intorno al bollitore sul fornello centrale, e a turno assaporiamo la bevanda verdastra e cremosa (disgustosamente amare come al solito) e impariamo i gesti tradizionali (compreso il rimirare e glorificare la tazza da cui abbiamo bevuto). È davvero bello, e se la mia macchina non avesse deciso di esaurire le batterie sarebbe anche memorabile...
Pigliamo qualcosa da mangiare in stazione, torniamo a Sirotori a casa di Dianne e qui parliamo fino a notte fonda del suo vivere qui e del mio viaggio.

Lascia un tuo commento

Campi
Bottoni

Informazioni

inserito il 28/03/2004
visualizzato: 1500 volte
commentato: 0 volte
totale racconti: 554
totale visualizzazioni: 904515

Cerca nel diario

Cerca tra i racconti di viaggio pubblicati nel diario di bordo:

Ultime destinazioni

Racconti più recenti

Racconti più letti

Racconti più commentati

Ultimi commenti

Tag del diario di bordo

Aguas Calientes Amalfi Amazzonia Ambato Andahuaylillas Angra dos Reis Arequipa Assisi Asunción Baia Mare Balau Lac Bassin Bleu Bassin Zim Bellagio Bishkek Bocas del Toro Bogotà Bologna Bonito Boquete Buenos Aires Buzios Bwindi Cajamarca Camaguey Campeche Campulung Cancun Cannes canyon del Colca Cap-Haïtien Cartagena Cayo Las Brujas Cernobbio Chaa Creek Chapada Diamantina Chiapa de Corzo Chiavari Chichen Itzà Chichicastenango Chiloe Chivay Cienfuegos Città del Guatemala Città del Messico Cluj Napoca Copacabana Copán Copán Ruinas Costa Azzurra Costiera Amalfitana Cuenca Curitiba Cusco Dubai Dukla Dunhuang Dushanbe El Calafate El Chaltén El Tajin Entebbe ExPlus Fan Mountains fiume Pacuare fiume Tambopata Florianopolis Foz do Iguaçu GCC Granada Grand Circle Guayaquil Huamachuco Humenne Igoumenitsa Iguaçu Iguazu Ilha Grande Ingapirca Interlaken Isla Colon Isla del Sol Isla Mujeres Istanbul Jacmel Jaiyuguan JLA Joya de Ceren Kampala Kashgar Khodjent Kibale Koch Kor Kokand Kumkoy La Antigua Guatemala La Havana La Paz lago di Como lago Maggiore lago Nicaragua lago Song-Kol lago Titicaca lago Yojoa lake Mburo Leon Lima Livingston Livorno Londra Lublin Lucca Macerata Machu Picchu Madaba Madrid Managua Manaus Mar Nero Margilon Mérida Mesilla Momostenango Monaco Monte Alban Murchison Falls Mutianyu Nice Nyjrbator Oaxaca Ometepe Omoa Osh Otavalo Pacaya Palenque Panajachel Panamà Papantla Paratì Patagonia Pechino Pelourinho Península Valdés Petra Pisac Port Au Prince Portoferraio Potosì Poza Rica Pucon Puebla Puerto Madryn Puerto Maldonado Puerto Natales Puerto Piramides Puerto Varas Puno Punta Arenas Quetzaltenango Quito Rang Raqchi Ravello Recanati Rio de Janeiro Rio Dulce Riobamba Roma Ruse salar Salvador da Bahia Samarcanda San Agustin San Blas San Cristobal de las Casas San Francisco El Alto San Ignacio San José San Juan San Marcos La Laguna San Pedro San Pedro de Atacama San Pedro La Laguna Santa Barbara Santa Caterina Santa Clara Santa Elena de Monteverde Santa Margherita Ligure Santiago Santiago Atitlan Santiaguito Sarospatak Sary Tash Seno Otway Shobak Sighisoara Sillustani Siloli Sololà Sorrento Stresa Sucre Sud America Sumidero Tambo Machay Targu Mures Tash Rabat Taulabé Tegucigalpa Tiahuanaco Tierra del Fuego Tikal torre di Burana Torres del Paine Transfagarasan Trinidad Trujillo Tucan Travel Turpan Urbino Urumqi Ushuaia Uxmal Uyuni Vaduz Vagabondo Valdivia Valle de Elqui Valle di Fergana Valparaiso Veliko Tarnovo Venezia Viejo Palmar Vila do Abraão Viña del Mar Viñales Vize Wild Frontiers Xian Yambol Zamosc Ziwa Rhino Sanctuary