Sei qui: i miei viaggi » OltreIlGiardino: un giro del mondo in 800 giorni » Uruguay » Sapore di sale, sapore di mare

Sapore di sale, sapore di mare

immagineLasciata la capitale, faccio rotta per il Brasile, fermandomi in due località sulla costa: Piriapolis e Cabo Polonio.

La prima è una località che vive un pò all'ombra della rinomata internazionalmente Punta del Este, a soli 30 km. Non ha però niente da invidiarle, almeno per quel mi riguarda: le spiagge sono belle e pulite, c'è un numero sufficiente di ristoranti, e la non abbondanza di turisti non può farmi che piacere. L'acqua sta diventando salata: la vicinanza dell'Oceano Atlantico, fino ad ora tenuto a bada dalla corrente del Rio della Plata, si fa sentire sempre più, e con essa cambia la fauna marina... leoni marini e pinguini non sono degli estranei, ed io visito un centro di recupero e salvataggio per animali dove faccio conoscenza con Richard ed i suoi amici a 2 e 4 zampe (il re dello show è un pinguino imperatore, alto circa mezzo metro, che sembra volersi impicciare di tutto ciò che accade nei dintorni e si aggira a passo ondeggiante e pensieroso lungo il tavolato insabbiato del ristorantino annesso, come un cameriere in miniatura che non bada alla clientela.

Piriapolis prende il nome da un tale signor Piria, che dopo anni di studi di alchimia e cose simili decise di costruire un luogo che fosse bioenergeticamente utile all'animo umano. Non so cosa direbbe di quello che c'è ora, specialmente dei prezzi che più ci si allontana da Montevideo e più sembrano lievitare, ma forse non si lamenterebbe troppo, e scenderebbe al porto a comprare un pò di pesce fritto fritto appena preparato dai pescatori.

Io vi incontro Darwin, ragazzo uruguagio che ha lavorato per un anno e mezzo in Italia, dopo aver giocato per un pò nel Mantova (giovanili o professioniste, chi lo sa?); facciamo amicizia, gli piace parlare italiano, e assieme con i suoi amici passiamo una serata divertente in uno dei pochi locali aperti durante la settimana.

Dopo due giorni, riparto, e afferrando un paio di bus per il rotto della cuffia arrivo a Cabo Polonio.

Trattasi di ex-villaggio di pescatori, trasformatosi in qualcosa di più adatto al turismo, e che però rimane isolato dalle enormi dune di sabbia che costituiscono la peculiarità della zona; per raggiugerlo, si salta in groppa ad enormi camion dalle ruote giganti e dal cassone posteriore dotato di intelaiature d'acciaio e scomode panche di legno. Vago per due ore senza trovare alloggio (mancano corrente e telefono, non si può prenotare anteriormente), ma in compenso ritrovo Paco, il messicano conosciuto ad Iquitos e incontrato per caso per le strade di Buenos Aires qualche settimana fa: lui sta partendo, ma passiamo un paio d'ore (dopo che ho trovato una camera) sostanzialmente a parlare di quanta sfortuna abbiamo a continuare ad incontrarci...

Visita al faro (con osservazione del tramonto e contemporanea accensione della grande lampada), camminata mattutina sulle dune per qualche chilometro, visita alla piccola colonia di leoni marini scacciati dall'isola dove i maschi più grandi si stanno sollazzando con i loro harem, e poi relax in spiaggia o, alla luce di una candela, nell'amaca dell'alloggio: queste sono le cose che si possono fare a Cabo Polonio, e per fortuna che a rompere la monotonia ci pensa l'arrivo di un gruppo di 200 gauchos a cavallo (mi dicono che è una tradizione annuale, ma in realtà nessuno sa bene perché lo fanno).

E, poi, c'è il totocasa: apparentemente, tutte le costruzioni di Cabo Polonio (che prende il nome da uno dei tanti vascelli naufragati nelle acque circostanti) sono abusive, inquantoché una legge dello Stato proibisce l'edificazione a meno di 200 metri dalla linea dell'alta marea... le tireranno giù, come promettono? O anche questa volta non accadrà nulla? E quali demoliranno per prime?

Non ho abbastanza tempo per attendere la soluzione di questo mistero, il mio bus parte, e in un paio d'ore arrivo a Chuy, località di frontiera col Brasile; e sono di nuovo in terra (ex) portoghese.

Lascia un tuo commento

Campi
Bottoni

Informazioni

inserito il 19/02/2006
visualizzato: 1818 volte
commentato: 0 volte
totale racconti: 554
totale visualizzazioni: 904616

Cerca nel diario

Cerca tra i racconti di viaggio pubblicati nel diario di bordo:

Ultime destinazioni

Racconti più recenti

Racconti più letti

Racconti più commentati

Ultimi commenti

Tag del diario di bordo

Aguas Calientes Amalfi Amazzonia Ambato Andahuaylillas Angra dos Reis Arequipa Assisi Asunción Baia Mare Balau Lac Bassin Bleu Bassin Zim Bellagio Bishkek Bocas del Toro Bogotà Bologna Bonito Boquete Buenos Aires Buzios Bwindi Cajamarca Camaguey Campeche Campulung Cancun Cannes canyon del Colca Cap-Haïtien Cartagena Cayo Las Brujas Cernobbio Chaa Creek Chapada Diamantina Chiapa de Corzo Chiavari Chichen Itzà Chichicastenango Chiloe Chivay Cienfuegos Città del Guatemala Città del Messico Cluj Napoca Copacabana Copán Copán Ruinas Costa Azzurra Costiera Amalfitana Cuenca Curitiba Cusco Dubai Dukla Dunhuang Dushanbe El Calafate El Chaltén El Tajin Entebbe ExPlus Fan Mountains fiume Pacuare fiume Tambopata Florianopolis Foz do Iguaçu GCC Granada Grand Circle Guayaquil Huamachuco Humenne Igoumenitsa Iguaçu Iguazu Ilha Grande Ingapirca Interlaken Isla Colon Isla del Sol Isla Mujeres Istanbul Jacmel Jaiyuguan JLA Joya de Ceren Kampala Kashgar Khodjent Kibale Koch Kor Kokand Kumkoy La Antigua Guatemala La Havana La Paz lago di Como lago Maggiore lago Nicaragua lago Song-Kol lago Titicaca lago Yojoa lake Mburo Leon Lima Livingston Livorno Londra Lublin Lucca Macerata Machu Picchu Madaba Madrid Managua Manaus Mar Nero Margilon Mérida Mesilla Momostenango Monaco Monte Alban Murchison Falls Mutianyu Nice Nyjrbator Oaxaca Ometepe Omoa Osh Otavalo Pacaya Palenque Panajachel Panamà Papantla Paratì Patagonia Pechino Pelourinho Península Valdés Petra Pisac Port Au Prince Portoferraio Potosì Poza Rica Pucon Puebla Puerto Madryn Puerto Maldonado Puerto Natales Puerto Piramides Puerto Varas Puno Punta Arenas Quetzaltenango Quito Rang Raqchi Ravello Recanati Rio de Janeiro Rio Dulce Riobamba Roma Ruse salar Salvador da Bahia Samarcanda San Agustin San Blas San Cristobal de las Casas San Francisco El Alto San Ignacio San José San Juan San Marcos La Laguna San Pedro San Pedro de Atacama San Pedro La Laguna Santa Barbara Santa Caterina Santa Clara Santa Elena de Monteverde Santa Margherita Ligure Santiago Santiago Atitlan Santiaguito Sarospatak Sary Tash Seno Otway Shobak Sighisoara Sillustani Siloli Sololà Sorrento Stresa Sucre Sud America Sumidero Tambo Machay Targu Mures Tash Rabat Taulabé Tegucigalpa Tiahuanaco Tierra del Fuego Tikal torre di Burana Torres del Paine Transfagarasan Trinidad Trujillo Tucan Travel Turpan Urbino Urumqi Ushuaia Uxmal Uyuni Vaduz Vagabondo Valdivia Valle de Elqui Valle di Fergana Valparaiso Veliko Tarnovo Venezia Viejo Palmar Vila do Abraão Viña del Mar Viñales Vize Wild Frontiers Xian Yambol Zamosc Ziwa Rhino Sanctuary