Sei qui: i miei viaggi » OltreIlGiardino: un giro del mondo in 800 giorni » Cile » Correr nudi con un casco di banane in spalla

Correr nudi con un casco di banane in spalla

immagineLa Tapati Rapanui, vale a dire il festival dell'Isola di Pasqua, è una gara, una tenzone durante la quale due gruppi di famiglie (in qualche modo collegate alle anmtiche tribù locali) fanno di tutto per far vincere la loro candidata e farla divenire regina dell'isola (per un anno, ovvero fino al festival seguente).

Oltre all'ovvia sfilata in costume da bagno e camicia da notte, le due ragazze devono rispondere a difficilissime domande quali "quale credi sia il significato dei moai?" e "quali sono le tribù da cui discendono i tuoi famigliari (Gennaro Olivieri e Guido Pancaldi si rivolterebbero nella tomba...). Ma la parte più interessante la svolgono tutti gli altri: ognuno parteggia per l'una o per l'altra, e mette alla prova le proprie abilità per guadagnare punti utili alla vittoria finale; si hanno così prove di canto, di ballo, di presentazione di tatuaggi, di scultura e cucina, di rappresentazione di leggende e fatti storici, il tutto durante le giornate nel villaggio o nelle lunghe serte sull'enorme palcoscenico circondato da chioschetti che vendono cibo agli affamati e bevande agli assetati. Il top, però, lo si raggiunge nelle prove fisiche, più una sorta di Giochi senza Frontiere che di Olimpiadi: gente che si butta in scivolata lungo il cratere di un vulcano su slittini fatti di foglie di banano, gente che fa surf a corpo libero sulle onde enormi che si infrangono sulla costa, ed il triatlon dell'isola: attraversamento di un laghetto vulcanico in canoa autocostruita, giro di corsa seminudi del medesimo cratere con casco di banane di 30 (!) kg sulle spalle, altro mezzo giro senza frutti e poi nuotata attraverso il suddetto laghetto (primo premio: un punto per la candidata, e 1000 dollari americani per il corridore).

Ogni sera, poi, lo spettacolo si protrae fino a tarda notte, con gruppi musicali che concertizzano e gruppi artistici ospiti che si esibiscono in balli e rappresentazioni teatrali.

Il tutto (o quasi: ogni tanto ci scappa un riassuntino in spagnolo) esclusivamente in lingua Rapanui. Il che, a dire il vero, tedia leggermente (almeno quanto la pioggia, che cade puntualmente almeno 2 volte per serata, costringendo tutti a fughe a rotta di collo per ripararsi alla meno peggio) le moltitudini di visitatori (cileni e non) presenti, che non capiscono un'acca di quanto viene detto. È un peccato, perché oltre che ammirare i costumi colorati ed i tatuaggi e scattare qualche foto non si può far molto di più, e il risultato ottenuto è una mera esibizione di una cultura che appare sempre più chiusa in sè stessa. Contenti loro, contenti tutti... ma i discorsi magniloquenti della prima serata da parte di sindaco ed autorità varie rieccheggiano nel vuoto delle espressioni interrogative sulle facce dei presenti.

Lascia un tuo commento

Campi
Bottoni

Informazioni

inserito il 05/02/2005
visualizzato: 1989 volte
commentato: 0 volte
totale racconti: 554
totale visualizzazioni: 905680

Cerca nel diario

Cerca tra i racconti di viaggio pubblicati nel diario di bordo:

Ultime destinazioni

Racconti più recenti

Racconti più letti

Racconti più commentati

Ultimi commenti

Tag del diario di bordo

Aguas Calientes Amalfi Amazzonia Ambato Andahuaylillas Angra dos Reis Arequipa Assisi Asunción Baia Mare Balau Lac Bassin Bleu Bassin Zim Bellagio Bishkek Bocas del Toro Bogotà Bologna Bonito Boquete Buenos Aires Buzios Bwindi Cajamarca Camaguey Campeche Campulung Cancun Cannes canyon del Colca Cap-Haïtien Cartagena Cayo Las Brujas Cernobbio Chaa Creek Chapada Diamantina Chiapa de Corzo Chiavari Chichen Itzà Chichicastenango Chiloe Chivay Cienfuegos Città del Guatemala Città del Messico Cluj Napoca Copacabana Copán Copán Ruinas Costa Azzurra Costiera Amalfitana Cuenca Curitiba Cusco Dubai Dukla Dunhuang Dushanbe El Calafate El Chaltén El Tajin Entebbe ExPlus Fan Mountains fiume Pacuare fiume Tambopata Florianopolis Foz do Iguaçu GCC Granada Grand Circle Guayaquil Huamachuco Humenne Igoumenitsa Iguaçu Iguazu Ilha Grande Ingapirca Interlaken Isla Colon Isla del Sol Isla Mujeres Istanbul Jacmel Jaiyuguan JLA Joya de Ceren Kampala Kashgar Khodjent Kibale Koch Kor Kokand Kumkoy La Antigua Guatemala La Havana La Paz lago di Como lago Maggiore lago Nicaragua lago Song-Kol lago Titicaca lago Yojoa lake Mburo Leon Lima Livingston Livorno Londra Lublin Lucca Macerata Machu Picchu Madaba Madrid Managua Manaus Mar Nero Margilon Mérida Mesilla Momostenango Monaco Monte Alban Murchison Falls Mutianyu Nice Nyjrbator Oaxaca Ometepe Omoa Osh Otavalo Pacaya Palenque Panajachel Panamà Papantla Paratì Patagonia Pechino Pelourinho Península Valdés Petra Pisac Port Au Prince Portoferraio Potosì Poza Rica Pucon Puebla Puerto Madryn Puerto Maldonado Puerto Natales Puerto Piramides Puerto Varas Puno Punta Arenas Quetzaltenango Quito Rang Raqchi Ravello Recanati Rio de Janeiro Rio Dulce Riobamba Roma Ruse salar Salvador da Bahia Samarcanda San Agustin San Blas San Cristobal de las Casas San Francisco El Alto San Ignacio San José San Juan San Marcos La Laguna San Pedro San Pedro de Atacama San Pedro La Laguna Santa Barbara Santa Caterina Santa Clara Santa Elena de Monteverde Santa Margherita Ligure Santiago Santiago Atitlan Santiaguito Sarospatak Sary Tash Seno Otway Shobak Sighisoara Sillustani Siloli Sololà Sorrento Stresa Sucre Sud America Sumidero Tambo Machay Targu Mures Tash Rabat Taulabé Tegucigalpa Tiahuanaco Tierra del Fuego Tikal torre di Burana Torres del Paine Transfagarasan Trinidad Trujillo Tucan Travel Turpan Urbino Urumqi Ushuaia Uxmal Uyuni Vaduz Vagabondo Valdivia Valle de Elqui Valle di Fergana Valparaiso Veliko Tarnovo Venezia Viejo Palmar Vila do Abraão Viña del Mar Viñales Vize Wild Frontiers Xian Yambol Zamosc Ziwa Rhino Sanctuary