Sei qui: i miei viaggi » Egitto e Medio Oriente » Siria » C'era un gran castello...

C'era un gran castello...

immagine...in realtà di castelli qui in Siria ce n'è in abbondanza: tra romani, crociati, mammelucchi e compagnia bella pare che si divertissero a costruire roccaforti più o meno imprendibili sulle cime delle colline... ma andiamo con ordine!

Il viaggio da Hama a Tartus, sulla costa mediterranea, è stato rapido ed indolore, anestetizzato com'ero da dei deliziosi dolcetti acquistati giusto prima di partire. Ad accogliermi, Jawdat, un simpaticissimo giovane commerciante arrivato in città quattro mesi prima di me, e la più incredibile sequenza di piogge e temporali che io abbia mai visto. Voglio dire: mi è capitato in passato di vedere acqua cadere dal cielo per giornate intere, ma beccarsi tre giorni e mezzo di pioggia e tempeste che sradicano gli alberi in un paese che ti aspetteresti fondamentalmente secco non è proprio cosa di tutti i giorni... Per fortuna siamo riusciti a spassarcela lo stesso, (quasi) ogni mattina io andavo a visitare qualcosa (tornandone sempre bagnato fradicio) ed ogni pomeriggio ci trovavamo con suoi amici, per vedere un film o giocare a carte o semplicemente contarcela davanti ad un piatto di spaghetti alla carbonara (cucinati in casa, mica consumati al ristorante!). Il museo cittadino, all'interno di una chiesa usata in passato anche come moschea, non mi ha entusiasmato particolarmente, e l'isola di Arwad che ho raggiunto solo all'ultima mattina a causa delle condizioni del mare mi ha estremamente deluso, niente di comparabile con le isole della laguna veneta (giusto per menzionare quelle più vicine, non per campanilismo): sporca, poco curata, quasi chi ci abita volesse in qualche modo farti passare la voglia di restarci. Per fortuna, mi sono abbondantemente rifatto con Krak de Chevalier, il castello crociato che, a parere di molti, è "il castello" per antonomasia, con le sue torri ed i corridoi nascosti, le scalinate e le mura imprendibili (e difatti, pare che pure il buon Saladino avesse rinunciato ad assediarlo dopo alcuni giorni di inutili tentativi). Il tempo mi ha dato tregua solo durante la visita, con un alternarsi continuo di nuvoloni e sprazzi di sole: prima e, soprattutto, dopo, la pioggia si è accompagnata alla grandine, giusto per non farsi mancare niente; io ero bardato di tutto punto, avevo indossato persino i miei bei guantini di lana, ma ringrazio in particolare l'ombrello pieghevole che non si piegato alla forza degli elementi.

Il sole l'ho ritrovato solo a Latakia, dove sono arrivato tre giorni dopo. Un sole impeccabile, senza nubi, che fa risplendere i mille colori dei container che nel porto attendono il loro turno per salire sulla nave che li porterà chissà dove.
Qui l'attrazione principale della zona, specie in questa stagione che non rende particolarmente allettanti le spiagge, è il castello di Salah al-Din, il personaggio più famoso raffigurato dalle figurine Buitoni. Non è all'altezza di quello visto qualche giorno fa, ma è estremamente interessante per la commistione di stili che vi si affastellano, avendo ogni occupante deciso di implementare quanto lasciato dai predecessori invece di distruggere completamente: crociato, bizantino, mammelucco ed arabo si susseguono, anche se molte parti sono comunque rovinate dal tempo e, chissà, dagli uomini. Più interessanti dal punto di vista storico sono le rovine della città di Ugarit, raggiungibile con uno dei soliti immancabili minibus, e la cui civiltà a quanto pare ci ha lasciato la più antica testimonianza di scrittura (gelosamente conservata nel museo nazionale a Damasco). Durante la mia permanenza, sono stato ospitato in una stanza dell'albergo di un couchsurfer talmente appassionato di Tintin da averne piazzato l'effige ovunque, compreso il tetto; essendo lui molto occupato con la reception, ho però passato più tempo con Murat, algerino istrionico tuttofare che parla un buon italiano e soprattutto sa parlare dei siriani con l'aria disincantata di chi vari posti del mondo li ha visti: assieme, oggi pomeriggio siamo andati ad una spiaggetta molto bella che lui frequenta quando la temperatura aumenta, ed io noncurante di ciò ho fatto il bagno (freschiella, non c'è che dire! ma sono ancora vivo), mentre lui tentava inutilmente di pescare qualcosa. Tornando, mi sono concesso il lusso di un acquisto voluttuoso: un apparecchietto, che in Italia non ho mai visto ma che qui usano tutti, che infilato nella presa dell'accendisigari fa da lettore mp3 e invia il segnale all'autoradio, senza fili... un'ottima soluzione per la vetusta macchina di mio padre, dove il lettore cd di serie ha da tempo smesso di funzionare (e per soli 5 euri... speriamo che funzioni, la vedo male tornare qui a reclamare!).

Latakia di suo, un pò come Tartus, è una città che si farà dimenticare facilmente: niente di speciale da segnalare, qualche antico muro, qualche colonna, tanta gente in giro. Anche le ragazze, che in altri luoghi mi avevano segnalato come essere le "meno musulmane" in quanto ad atteggiamento ed abbigliamento, in realtà non sono niente di speciale... anzi, nel cambio tra velo e pantaloni attillati dalla forma strana che ti fanno il culo grosso e piatto, non so se ci hanno davvero guadagnato...

Domani mattina prenderò il treno per raggiungere Aleppo, ché mi han detto che è la tratta più scenica che posso godermi in Siria; e ad Aleppo troverò un amico di vecchia data, un couchsurfer conosciuto in Italia e che ora è a casa per un breve periodo di vacanza e che mi ha invitato non appena saputo che ero da queste parti... la fortuna, a volte, aiuta gli audaci.

Lascia un tuo commento

Campi
Bottoni

Informazioni

inserito il 13/03/2011
visualizzato: 1432 volte
commentato: 0 volte
totale racconti: 554
totale visualizzazioni: 925893

Cerca nel diario

Cerca tra i racconti di viaggio pubblicati nel diario di bordo:

Ultime destinazioni

Racconti più recenti

Racconti più letti

Racconti più commentati

Ultimi commenti

Tag del diario di bordo

Aguas Calientes Amalfi Amazzonia Ambato Andahuaylillas Angra dos Reis Arequipa Assisi Asunción Baia Mare Balau Lac Bassin Bleu Bassin Zim Bellagio Bishkek Bocas del Toro Bogotà Bologna Bonito Boquete Buenos Aires Buzios Bwindi Cajamarca Camaguey Campeche Campulung Cancun Cannes canyon del Colca Cap-Haïtien Cartagena Cayo Las Brujas Cernobbio Chaa Creek Chapada Diamantina Chiapa de Corzo Chiavari Chichen Itzà Chichicastenango Chiloe Chivay Cienfuegos Città del Guatemala Città del Messico Cluj Napoca Copacabana Copán Copán Ruinas Costa Azzurra Costiera Amalfitana Cuenca Curitiba Cusco Dubai Dukla Dunhuang Dushanbe El Calafate El Chaltén El Tajin Entebbe ExPlus Fan Mountains fiume Pacuare fiume Tambopata Florianopolis Foz do Iguaçu GCC Granada Grand Circle Guayaquil Huamachuco Humenne Igoumenitsa Iguaçu Iguazu Ilha Grande Ingapirca Interlaken Isla Colon Isla del Sol Isla Mujeres Istanbul Jacmel Jaiyuguan JLA Joya de Ceren Kampala Kashgar Khodjent Kibale Koch Kor Kokand Kumkoy La Antigua Guatemala La Havana La Paz lago di Como lago Maggiore lago Nicaragua lago Song-Kol lago Titicaca lago Yojoa lake Mburo Leon Lima Livingston Livorno Londra Lublin Lucca Macerata Machu Picchu Madaba Madrid Managua Manaus Mar Nero Margilon Mérida Mesilla Momostenango Monaco Monte Alban Murchison Falls Mutianyu Nice Nyjrbator Oaxaca Ometepe Omoa Osh Otavalo Pacaya Palenque Panajachel Panamà Papantla Paratì Patagonia Pechino Pelourinho Península Valdés Petra Pisac Port Au Prince Portoferraio Potosì Poza Rica Pucon Puebla Puerto Madryn Puerto Maldonado Puerto Natales Puerto Piramides Puerto Varas Puno Punta Arenas Quetzaltenango Quito Rang Raqchi Ravello Recanati Rio de Janeiro Rio Dulce Riobamba Roma Ruse salar Salvador da Bahia Samarcanda San Agustin San Blas San Cristobal de las Casas San Francisco El Alto San Ignacio San José San Juan San Marcos La Laguna San Pedro San Pedro de Atacama San Pedro La Laguna Santa Barbara Santa Caterina Santa Clara Santa Elena de Monteverde Santa Margherita Ligure Santiago Santiago Atitlan Santiaguito Sarospatak Sary Tash Seno Otway Shobak Sighisoara Sillustani Siloli Sololà Sorrento Stresa Sucre Sud America Sumidero Tambo Machay Targu Mures Tash Rabat Taulabé Tegucigalpa Tiahuanaco Tierra del Fuego Tikal torre di Burana Torres del Paine Transfagarasan Trinidad Trujillo Tucan Travel Turpan Urbino Urumqi Ushuaia Uxmal Uyuni Vaduz Vagabondo Valdivia Valle de Elqui Valle di Fergana Valparaiso Veliko Tarnovo Venezia Viejo Palmar Vila do Abraão Viña del Mar Viñales Vize Wild Frontiers Xian Yambol Zamosc Ziwa Rhino Sanctuary